Mercoledì, 18 Ottobre 2017 CercaCerca  
Bollettino Colture Erbacee n. 240 del 18 luglio 2014

nuovo_bollettino

 

MAIS: PIRALIDE

Si confermano le informazioni del bollettino del 15 luglio e si aggiorna sui livelli d’infestazione, parametro chiave per la decisione su eventuali trattamenti in base alla Difesa Integrata, obbligatoria dal 1° gennaio 2014, che prevede che i trattamenti possano essere effettuati solo dopo valutazione della loro necessità.

Si è cominciato solo ora a registrare catture significative in alcune trappole luminose (Veneto sud-occidentale) e parallelamente sta crescendo giorno per giorno la densità di ovature. Per quanto concerne la popolazione larvale, i rilievi effettuati indicano attualmente livelli d’infestazione molto bassi: tra 0 e 5 % delle spighe con presenza delle larve, anche negli areali storicamente con popolazioni di piralide più elevate. In base alle rilevazioni negli anni, le condizioni climatiche particolarmente piovose della stagione in corso hanno sempre corrisposto a livelli di danno sulla coltura di mais modesti, principalmente per la maggiore tolleranza delle piante in ottimo stato vegetativo e per l’elevata mortalità che le piogge determinano sulle popolazioni di lepidotteri come la piralide. Inoltre quest’anno, nella maggior parte dei casi, la significativa presenza di larve di seconda generazione si verificherà al superamento della fase di maggior suscettibilità delle piante.

Pertanto, particolarmente attenta deve essere la valutazione sull’effettiva necessità dei trattamenti:

Mais da foraggio per uso zootecnico o per biodigestori: la probabilità della convenienza di eventuali trattamenti è molto bassa;

Mais da granella per uso zootecnico: da valutare l’effettivo livello d’infestazione (spighe con presenza/erosioni di larve di piralide);

Mais da granella per l’alimentazione umana: il trattamento, qualora effettuato nel momento appropriato, aumenta la probabilità di ridurre il contenuto di fumonisine nella granella; da valutare l’effettivo livello d’infestazione (spighe con presenza/erosioni di larve di piralide).

I dati, comune per comune, al Link del modello piralide.

Saranno man mano comunicati gli ulteriori aggiustamenti derivanti dal modello previsionale corretti dalle osservazioni in campo.

 

Si ricorda che in ogni caso i trattamenti insetticidi non vanno effettuati in periodo di fioritura.

 

 

Per richieste di chiarimento e ricevere i messaggi di allerta sul cellulare, chiama il numero 0498293847 o scrivi a bollettino.erbacee@venetoagricoltura.org. Ulteriori informazioni sul sito di Veneto Agricoltura, alla pagina dedicata al Bollettino colture erbacee.

 

111aa