Lunedì, 20 Novembre 2017 CercaCerca  
25.07.2014 L’altalena del prezzo del latte in uno studio di Veneto Agricoltura

Veneto Agricoltura ha aggiornato l’indagine annuale sui bilanci delle cooperative lattiero-casearie allo scopo di definire la dinamica del prezzo del latte in Veneto. Partendo dai dati raccolti mediante un campione consistente di caseifici e di latterie cooperative inserite nell’elenco dei primi acquirenti, è stato elaborato un report piuttosto esaustivo sull’andamento del mercato del latte. Le informazioni raccolte provengono dai bilanci aziendali delle cooperative disponibili presso la banca dati Telemaco delle Camere di Commercio consultabile on-line e sono relativi agli anni 2012 e 2013.

Le cooperative che operano come primi acquirenti nel comparto lattiero caseario veneto sono 58 e rappresentano oltre il 50% dei primi acquirenti, raccogliendo circa il 60% del latte prodotto in Veneto. Il campione oggetto di studio rappresenta circa il 78% delle cooperative venete inserite nell’elenco dei primi acquirenti e circa il 47% del latte prodotto in Veneto. La tabella seguente dimostra la diminuzione (-6,5% ) nel 2012 del prezzo medio ponderato, al quale corrisponde un analogo decremento (-6%) del prezzo medio.

Prezzo medio del latte alla stalla, comprensivo di IVA e qualità (€/100 litri)

2003

2004

2005

2006

2007

2008

2009

2010

2011

2012

Media semplice

40,34

39,70

38,50

37,75

40,38

42,92

40,82

43,96

48,26

45,35

Media ponderata*

39,04

38,64

37,17

36,44

40,47

41,29

37,61

43,22

48,69

45,58

*sulla quantità di latte conferito dai soci alla cooperativa

Fonte: elaborazioni di Veneto Agricoltura su dati di bilancio delle aziende del campione

  prezzo medio del latte

  prezzo medio ponderato del latte

Esaminando i dati raccolti dai bilanci 2013, ancora parziali, si ritiene che il prezzo del latte crudo alla stalla per le cooperative venete abbia registrato lo scorso anno un massimo storico, pari a 48-49 euro/100 lt (+9% circa ). Queste quotazioni sono state largamente influenzate dalla tensione sui mercati asiatici per la carenza di prodotto in Cina e il rallentamento produttivo europeo che ha impedito il tempestivo adeguamento delle esportazioni. Nel 2014 la domanda asiatica è continuata vivace e il recupero produttivo europeo sta trovando facilmente sbocco sui mercati mondiali favorendo il mantenimento su livelli elevati del prezzo del latte alla stalla, che nel primo semestre dell’anno in corso ha registrato un ulteriore aumento.

Scarica il rapporto sul prezzo del latte

Per ricevere via e-mail la newsletter “Itinerari nel lattiero-caseario” inviare richiesta a: gabriele.zampieri@venetoagricoltura.org