Mercoledì, 18 Ottobre 2017 CercaCerca  
Bollettino Colture Erbacee n. 3/2015 del 07 gennaio

nuovo_bollettino

 


LA DIFESA INTEGRATA A PUNTATE
PRINCIPI E APPLICAZIONI PRATICHE PER LE COLTURE ERBACEE (3)

I PRINCIPI DELLA DIFESA INTEGRATA

3) Una volta valutato il livello delle popolazioni dei parassiti potenzialmente in grado di provocare danno apprezzabile alle colture ed escluse da trattamenti le aree ove livello degli organismi nocivi è inferiore alla soglia di danno, ove il livello del parassita è superiore alla soglia e non sono disponibili soluzioni agronomiche valide per controllare gli organismi nocivi si deve valutare se sono disponibili metodi di controllo biologici o mezzi fisici o altri metodi non chimici in grado di fornire un adeguato controllo degli organismi nocivi.

In generale il ricorso a soluzioni che non prevedano il ricorso a fitofarmaci di sintesi è considerato prioritario e quindi la valutazione della possibilità di ricorrere a soluzioni efficaci, sostenibili tecnicamente ed economicamente, “non chimiche” è la prima fase del processo decisionale, una volta accertata la presenza di organismi nocivi sopra la soglia di danno.


 

 

 

 

 

 

      

sdfjhsdj