Lunedì, 20 Novembre 2017 CercaCerca  
13.01.2015 Bilancia commerciale agroalimentare veneta 2014 in sofferenza

Import-export regionale negativo, peggiore di quello nazionale. Ma in generale, qual è stato l’andamento del settore primario regionale l’anno scorso? Quali le performance dei vari comparti? Venerdì 16/1 Conferenza Stampa a Veneto Agricoltura (c/o Corte Benedettina, Legnaro-PD, ore 11,00), presenti Manzato e Nezzo.

Venerdì 16 gennaio, alle ore 11,00 presso la Corte Benedettina di Veneto Agricoltura a Legnaro-PD, è in programma l’ormai tradizionale appuntamento di inizio anno con la Stampa dedicato alla presentazione dell’andamento del settore agroalimentare veneto nel 2014 presenti l’Assessore regionale (Franco Manzato), il Commissario Straordinario (Pino Nezzo) ed i tecnici dell’Agenzia.

Come ormai da tempo, il quadro propone luci ed ombre. Tra queste il peggioramento della bilancia commerciale agroalimentare: i dati (aggiornati al terzo trimestre) presentano sfortunatamente un aumento del saldo negativo, ormai vicino agli 850 milioni di euro (ben +24% rispetto al 2013, quando aveva già raggiunto i 685 milioni).

Come mai? Sebbene ci sia stato un incremento delle esportazioni (+1,8%, cioè 3,8 miliardi di euro), questo non ha compensato quello delle importazioni (4,7 miliardi di euro, +5,2%). Una dinamica in linea con l'andamento della bilancia import-export agroalimentare italiana, anche se a livello nazionale il saldo negativo cresce in maniera meno rilevante (+3%).

L’appuntamento di venerdì prossimo traccerà come d’abitudine il quadro degli indicatori economico-produttivi dei diversi comparti dell’agricoltura regionale, anticipando il consueto incontro di giugno che prevede la presentazione del Report consuntivo analitico.

Ufficio Stampa