Lunedì, 23 Ottobre 2017 CercaCerca  
Pecora Brentegana
 

   fj 


La pecora di razza Brentegana

La Brentegana è una pecora alpina da carne e, anche se le sue origini sono incerte, probabilmente deriva dalla razza Lamon. Le ultime informazioni sulla sua presenza nel Veneto risalgono ad un’indagine del C.N.R. (1983) che la colloca nel comuni di Affi, Caprino e sulle pendici del Monte Baldo in provincia di Verona. Tradizionalmente il suo allevamento veniva realizzato in amkbienti pianeggiati. Durante l’inverno i greggi sfruttavano i pascoli e i campi limitrofi all’ovile mentre in estate gli animali erano trasferiti negli alpeggi.
L’alimentazione era costituita dal pascolo con piccole integrazioni di concentrati alle pecore allattanti e agli agnelli.
È una razza a duplice attitudine: carne e lana. Tradizionalmente si ottenevano tre parti in due anni con un tasso di gemellarità del 50%. Gli agnelli venivano venduti a 15 – 20 kg oppure castrati e venduti a 60 – 65 kg con buone rese al macello e buona qualità delle carni.


Scarica la scheda ...>>

 

lfkehjeh


 La pecora veniva tosata due volte all’anno ottenendo 5 – 6 kg di lana a capo. La qualità era grossolana ma ricercata per materassi.
La produzione di latte era esclusivamente per l’alimentazione dell’agnello.
In merito alle caratteristiche biometriche dei riproduttori di razza Brentegana l’AssoNaPa (Associazione Nazionale della pastorizia - 2005) individua nei maschi un’altezza di circa 90 – 95 cm con un peso di 90 – 100 kg. Le femmine misurano invece 80 – 85 cm e raggiungono un peso di 70 – 80 kg.
Sono animali di taglia pesante, testa grossa, tozza, a profilo leggermente montanino. Possibili screziature marroni. Orecchie lunghe, larghe e pendenti. Acorne.







    Per informazioni e approfondimenti: Maurizio Arduin 

       sdfn