Sabato, 25 Novembre 2017 CercaCerca  
31.03.2015 Caorle (VE). Zone costiere: l’innovazione per nuove prospettive per ambiente, turismo e agricoltura

Novità mondiali. Giovedì 2 aprile a ValleVecchia due incontri informativi di Veneto Agricoltura con gli “stakeholders” (mattina e pomeriggio). I cambiamenti climatici e l’impatto sulle attività del territorio. La gestione sostenibile delle acque meteoriche. Il progetto WStore2.

Ambiente, Turismo e Agricoltura, tutte realtà con la maiuscola, in quanto oggi decisamente importanti per lo sviluppo di un territorio. Il Progetto europeo LIFE WStore2 coordinato da Veneto Agricoltura opera per rispondere alle problematiche di gestione delle acque nelle aree agricole e naturali costiere, che più di altre stanno affrontando gli effetti dei cambiamenti climatici.

Il workshop WStore2 di Giovedì 2 aprile (presso l’Azienda ValleVecchia, Brussa di Caorle, VE), è suddiviso in due parti - una la mattina (più “ naturalistica”, inizio ore 9,30), l’altra al pomeriggio (più “ idraulica”, dalle 14,30) -, con al centro quanto sta facendo il progetto, le novità, e alcune indicazioni pratiche.

Un “pacchetto” innovativo a livello mondiale che in totale automazione riesce a selezionare le acque piovane a bassa salinità, stoccarle in un bacino e riutilizzarle per il mantenimento delle aree naturali e per le produzioni agricole.

Anzitutto verranno illustrate nella prima parte, alla quale sono stati invitati gli operatori naturalistici, associazioni, etc., le diverse interazioni ambientali riscontrate durante i monitoraggi e gli elementi di valorizzazione del territorio per una agricoltura e un turismo entrambi sostenibili di fronte agli attuali cambiamenti climatici.

Nel pomeriggio - qui sono stati invitati tutti i cosiddetti “stakeholders” cioè i portatori di interessi o interessati alle iniziative avviate a ValleVecchia ed al progetto (Sindaci, operatori economici, agricoltori, etc.) -, verranno illustrate le soluzioni idraulichee tecnologiche adottate da WSTORE2; non solo: saranno descritte le modalità di monitoraggio della qualità delle acque, ambientale, faunistica e socio-economica che permetteranno di conoscere l’impatto della nuova gestione delle acque nell’area; infine, illustrate le azioni future per giungere al completamento di questo complesso progetto europeo.

Infatti il progetto WStore2 ha come obiettivo quello di mettere a punto un processo innovativo per massimizzare/ottimizzare, come detto, l’uso delle acque meteoriche disponibili nelle aree rurali costiere; quindi valutare la possibilità, in un contesto di cambiamento climatico potenzialmente minaccioso per il futuro anche economico del territorio, di invasare l’acqua di migliore qualità (con minore conducibilità elettrica) e renderla disponibile alle zone coltivate e naturali nei periodi secchi. Un tema che interessa molto l’ agricoltura costiera veneta. L’ obiettivo evidente è tutelare le aree naturali, consentire l’irrigazione delle colture e le attività turistiche e ricreative.

Per questo Wstore2 si sviluppa in una area agricola fortemente compenetrata da aree naturali, tra le più interessanti dell’alto Adriatico; motivo per cui Veneto Agricoltura nella sua Azienda dimostrativa ValleVecchia a Caorle (VE), conduce da anni sperimentazioni e dimostrazioni sull’agricoltura sostenibile.

Ufficio Stampa