Venerdì, 15 Dicembre 2017 CercaCerca  
Bollettino Colture Erbacee n 43/2015 del 8 maggio
nuovo_bollettino

AGGIORNAMENTO MALATTIE FUNGINE-FITOFAGI FRUMENTO

Con il bollettino 41 si è fornita la previsione del rischio delle malattie fungine nel territorio regionale; ormai nella maggior parte delle aree e delle varietà si sta raggiungendo la fase di fine spigatura – inizio fioritura. Nei casi di convenienza del trattamento contro ruggine bruna – fusariosi si evidenzia come per quest’ultima malattia l’efficacia massima si ha quando la spiga è ben emessa e sta per iniziare la fioritura (per i prodotti si veda tabella allegata). Il controllo della malattia si riduce progressivamente in seguito. Nel caso di più varietà da trattare contemporaneamente è meglio anticipare che posticipare, ovvero far riferimento sempre alla varietà più precoce. Prima della decisione finale sul trattamento va valutata la presenza di fitofagi, in particolare afidi e lema. Per quanto concerne gli afidi i campionamenti eseguiti nell’ultima settimana hanno evidenziato una bassa pressione generale, sotto la soglia di danno (per gli afidi la soglia suggerita nei Disciplinari di Produzione Integrata è pari all’80% dei culmi con afidi a fine fioritura - controlli a partire dalla spigatura fino all’inizio della maturazione lattea su un campione di 200 culmi controllati a gruppi di 10 in 20 punti scelti a caso nel campo). La presenza di lema, per cui non vi sono soglie di danno consolidate per le diverse varietà, sulla vegetazione, inclusa la foglia bandiera, è talora localmente apprezzabile. Nel caso i rilievi in campo accertino l’opportunità di abbinare al fungicida un insetticida si ricorda che quest’ultimo non può essere applicato in fioritura.

Per richieste di chiarimento in tempi stretti si può scrivere a (bollettino.erbacee@venetoagricoltura.org).

 

 
sdfjhsdj