Lunedì, 23 Ottobre 2017 CercaCerca  
Bollettino Colture Erbacee n. 53/2015 del 04 giugno
nuovo_bollettino

AGGIORNAMENTO DIABROTICA

Sull’intero territorio regionale, in base al modello di Davis, si prevede per l’inizio della prossima settimana il completamento della schiusa delle uova; i riscontri in campo confermano la presenza prevalente di larve di secondo e terzo stadio. Si sta raggiungendo pertanto il picco di densità delle larve (e quindi il massimo potenziale di danno).

Come evidenziato nei bollettini n° 14 e 17 il rischio di danno è legato alla monosuccessione di mais e tende a crescere con il numero di anni in cui il mais viene seminato sullo stesso appezzamento (i dati raccolti negli ultimi anni evidenziano che dal quarto anno in poi l’aumento del rischio è significativo) e può essere stimato con la posa di trappole cromotropiche che catturano gli adulti; livelli sopra la soglia (bollettino 14) aumentano significativamente il rischio di danno per l’anno successivo.

Anche negli appezzamenti con popolazioni sopra la soglia di danno, la semina del mais ritardata (generalmente come seconda coltura) potrà avvenire con basso rischio di danno da diabrotica dopo la data stimata di completamento della schiusa delle uova. Tale data sarà fornita con ancora maggior precisione a breve.

Informazioni sull’insetto si possono avere consultando gli allegati (DIABROTICA descrizione generale) oppure scrivendo o chiamando ai riferimenti sotto riportati.

Per richieste di chiarimento in tempi stretti si può scrivere a (bollettino.erbacee@venetoagricoltura.org).

 

 
sdfjhsdj