Lunedì, 23 Ottobre 2017 CercaCerca  
Bollettino Colture Erbacee n. 68/2015 del 15 luglio

nuovo_bollettino

 


AGGIORNAMENTO PIRALIDE

SVILUPPO DELLE POPOLAZIONI: le simulazioni del modello AgriSERV sono confermate dai rilievi in campo; nelle zone in cui l’insetto è nelle fasi più avanzate, accanto alle ovature, si riscontrano larve di 1a e 2a età, mentre si nota l’aumento delle catture degli adulti (trappole luminose). Si riportano di seguito le previsioni sugli stadi di sviluppo dell'insetto riferiti ad alcuni siti di monitoraggio rappresentativi:

Legnaro, PD

1a gen.: prevalenza larve 5a età / crisalidi.

Previsione prime ovature: 17 luglio, inizio presenza significativa di larve 1a età 20 luglio, di larve 2a età 22 luglio.

Mogliano, TV

1a gen.: adulti/voli.

2a gen. Previsione prime ovature: 17 luglio, larve 1a età 20 luglio, larve 2a età 22 luglio

Ceregnano, RO

1a gen.: adulti/voli.

2a gen. Presenti: ovature, larve 1a età, larve 2a età.

Caorle, VE

1a gen.: adulti/voli.

2a gen. Presenti prime ovature. Previsione, larve 1a età 16 luglio, larve 2a età 18 luglio.

Lonigo, VI

1a gen.: adulti/voli.

2a gen. Presenti prime ovature. Previsione, larve 1a età 16 luglio, larve 2a età 18 luglio.

Legnago, VR e Veneto Sud- Occidentale

1a gen.: adulti/voli.

2a gen. Presenti ovature, larve 1a età, larve 2a età.

Susegana, TV

1a gen.: adulti/voli.

2a gen. Previsione, larve. Previsione, larve 1a età 15 luglio, larve 2a età 17 luglio.

La situazione generale si può osservare dai grafici e mappe relativi al territorio regionale.

Indicazioni comune per comune si possono avere al link…

Si confermano pertanto le finestre per i trattamenti (si veda bollettino 65) basate sull’individuazione del momento di maggior efficacia di interventi di controllo: presenza contemporanea della fase maggiormente suscettibile del mais (stimmi fino al disseccamento) e di prime popolazioni significative di larve di secondo stadio.

SOGLIE: le evidenze sperimentali, derivanti da ricerche in diversi anni e località, particolarmente considerando colture più suscettibili (in asciutta) indicano che il danno causato dalla piralide ha rilevanza economica quando la consistenza della popolazione supera una certa densità di larve. Per il mais da granella, nei casi in cui la percentuale di spighe con segni di presenza di larve/rosure è stata sotto il 30% (fino a disseccamento stimmi) non si sono verificati significativi effetti quanti-qualitativi sulla produzione. È importante, quindi effettuare controlli in campo (scouting) per rilevare la presenza dell’insetto sulle spighe (gruppi di 40-50 piante a random in diversi punti di reparti omogenei possono dare una buona indicazione). I rilievi effettuati ad oggi hanno evidenziato popolazioni al di sotto della soglia nella gran parte dei casi. Un successivo rilievo approssimativamente nella fase di dissecamento degli stimmi fornirà le informazioni per la decisione finale sul trattamento.


Si ricorda che in ogni caso i trattamenti insetticidi NON vanno effettuati in periodo di fioritura .

Per richieste di chiarimento e ricevere i messaggi di allerta sul cellulare, chiama il numero 0498293847 o scrivi a bollettino.erbacee@venetoagricoltura.org. Ulteriori informazioni sul sito di Veneto Agricoltura, alla pagina dedicata al Bollettino colture erbacee.

 


sdfjhsdj