Giovedì, 19 Ottobre 2017 CercaCerca  
Un manuale per la biodiversità avicola
 

Anche nella programmazione 2014/20 il Programma di Sviluppo Rurale del Veneto prevede interventi a favore di allevatori custodi finalizzati alla salvaguardia della diversità genetica nonché alla diminuzione o all’azzeramento del rischio di estinzione delle principali razze autoctone del Veneto.
Per quanto riguarda le diverse razze avicole quelle che possono essere allevate dagli allevatori custodi sono 18 e precisamente:

Anatra: Germanata veneta e Mignon;

Oca: Padovana;

Faraona: Camosciata;

Pollo: Ermellinata di Rovigo, Millefiori di Lonigo, Padovana ( Camosciata, Dorata,Argentata, Nera e Bianca), Pepoi, Polverara ( Bianca e Nera), Robusta Lionata e Robusta Maculata,

Tacchino: Comune Bronzato e Ermellinato di Rovigo.

Al fine di garantire il mantenimento della variabilità genetica nelle 18 razze/popolazioni avicole venete è stato predisposto un modello, per allevatori custodi, che si prefigge di mantenere un buon livello di variabilità genetica raggiungendo una numerosità effettiva (Ne) almeno superiore a 70. Il Modello per allevatori custodi prevede inoltre un basso imparentamento medio della popolazione consigliando lo scambio dei riproduttori attraverso un programma che considera una rotazione non ripetuta dei maschi limitando l’acquisizione da uno stesso allevatore solo dopo n. 5 generazioni. Il modello di rimonta interna, predisposto da Veneto Agricoltura, considera, nella ricostituzione del gruppo di riproduttori, anche il mantenimento di un lungo intervallo di generazione (longevità) destinando per la produzione della rimonta femmine al secondo o terzo ciclo di produzione.
Importante per un corretto programma di conservazione è anche una adeguata tecnica d’allevamento che tenga conto delle tradizioni regionali e del benessere degli animali in allevamento.
A questo scopo è stata realizzata una pubblicazione con l’obiettivo di definire un programma di riproduzione per le diverse razze avicole venete e dimensionare i diversi gruppi riproduttivi in base all’unità minima d’allevamento (previste dal PSR)e cioè n. 1 UBA.
La pubblicazione sarà presentata e distribuita gratuitamente sabato prossimo, 3 ottobre dalle 15.00, a Bressanvido presso la Corte di Casa Carraro (via Rovegliara 89) nell’ambito dei laboratori del Festival dell’Agricoltura.

sj
Per approfondimenti …>>


La pubblicazione sarà distribuita sabato 3 ottobre dalle 15.00 a Bressanvido presso la Corte di Casa Carraro (via Rovegliara 89)


tj



   Per informazioni e approfondimenti: Maurizio Arduin 

      

HOME

Mappa delle Rivendite Agrarie

Documenti

       

     

    sdfn