Lunedì, 20 Novembre 2017 CercaCerca  
02.10.2015 All’Expo di Milano va in scena la vitivinicoltura del Veneto

Nell’ambito della settimana dedicata alla Regione Veneto (2-8 ottobre), i tecnici regionali e di Veneto Agricoltura presentano le potenzialità di un comparto che, solo per quanto riguarda l’export, vale oltre 1 miliardi e mezzo. Il programma degli incontri della settimana

Dal 2 all’8 ottobre la Regione Veneto sarà protagonista all’EXPO di Milano con il suo “Mondo Novo”, una serie di eventi in programma presso il Padiglione delle Regioni volti a valorizzare il territorio e le eccellenze, comprese quelle del settore agroalimentare. In particolare, nel corso della settimana sono previsti, tra le tante altre iniziative, otto incontri dedicati ad altrettante filiere agroalimentari che vedranno il coinvolgimento anche di Veneto Agricoltura.

Si partirà sabato (ore 11,00) con il comparto vitivinicolo, e non poteva essere altrimenti vista l’importanza che riveste nell’ambito dell’economia regionale. Bastano pochi dati per capirlo: 27 DOC e 14 DOCG; 22 Consorzi di tutela; due macrosistemi di importanza mondiale, ovvero quello del Prosecco DOC, DOCG, Asolo (3.484.530 q.li, 33% della produzione totale veneta) e quello veronese (1.973.485 q.li, 18,9% della produzione di vini Valpolicella, Soave, Bardolino, Bianco di Custoza); oltre 33.00 le aziende che nel 2014 hanno prodotto uva da vino. Cifre da capogiro se si parla di export, basti pensare che il Veneto nel 2014 ha raggiunto il 32% del totale delle esportazioni nazionali (pari a oltre 1,5 miliardi di euro), con Piemonte e Toscana che seguono a distanza rispettivamente con il 19,3% e il 14,9%. I tecnici regionali e di Veneto Agricoltura presenteranno a Milano la carta di identità di un settore, quello vitivinicolo veneto, in piena salute e in crescita costante: sempre in tema di esportazioni, dal 2004 al 2014 la quantità di vino veneto esportata nel mondo è aumentata del 53%, con un prezzo medio che ha toccato un +33% e un valore del +103%. Il primo semestre del 2015 segna andamenti altrettanto positivi. Relativamente alla vendemmia che si sta concludendo, si stima nel Veneto una produzione di 9,3 milioni di hl (+13% rispetto allo scorso anno).

Questi i prossimi incontri in programma: La filiera olearia: tra qualità e paesaggio (sabato 3/10 dalle 17.00 alle 18.00); La filiera lattiero-casearia, flavours of history (domenica 4/10 dalle 11.00 alle 13.00); La filiera zootecnica e la valorizzazione nel QV della qualità (lunedì 5/10 dalle 11.00 alle 12.30); La filiera cerealicola: tradizione e innovazione” (martedì 6/10 dalle 11.00 alle 12.30); La filiera del legno, innovazione e sostenibilità (martedì 6/10 dalle 17.00 alle 18.00); La filiera della pesca e dell’acquacoltura (mercoledì 7/10 dalle 11.00 alle 12.30); La filiera ortofrutticola e il progetto Vero Veneto” (giovedì 8/10 dalle 11.00 alle 13.00).

Ufficio Stampa