Domenica, 19 Novembre 2017 CercaCerca  
16.11.2015 Venezia, mercoledì “semina” di ottantamila tinchette

Varie le località di immissione di pesciolini di 6-8 cm. La campagna di ripopolamento sulle aste fluviali. Gli obblighi ittiogenici.

Siamo quasi al termine della campagna regionale di ripopolamento ittico 2015; attività svolta da Veneto Agricoltura su mandato regionale per l’assolvimento annuale dei cosiddetti “obblighi ittiogenici” a carico degli utenti di derivazioni idriche; per questo motivo mercoledì 18 novembre p.v., in Provincia di Venezia, verrà effettuata la semina di n. 82.600tinchette 6/8 cm (circa 170kg).

Gli obblighi ittiogenici prevedono l’immissione periodica di grandi quantitativi di avanotti nei corsi d’acqua, a compensazione del prelievo involontario di materiale ittico da parte dei concessionari di derivazioni di acque pubbliche.

Veneto Agricoltura quindi, per conto di questi Concessionari, ad esempio i Consorzi, le Aziende e gli Enti che utilizzano l'acqua dei fiumi regionali, procede a questa importante operazione di ripopolamento; l’attività viene svolta anche grazie alla collaborazione degli agenti di Polizia Provinciale e dei volontari della FIPS (Federazione Italiana Pesca Sportiva).

Il piano di semina previsto è il seguente:

Corso d’acqua

Località

N. Tinchette 6/8 cm

Muson Vecchio

Santa Maria di Sala

3.200

Naviglio Brenta

Mira-Dolo- Strà

11.850

F.Brenta

Vigonovo

500

Canale Taglio

Marano Veneziano-Mira

3.950

C. Nuovissimo

Campagna Lupia, Codevigo

16.100

Adige e Acque Consorziali

Cavarzere

14.700

Tagliamento

San Michele al Tagliamento

3.500

Canale La Vecchia

Fossalta di Portogruaro

700

Sile -Fossa d'Argine

Quarto d'Altino

8.600

Sile-Piave -Piave Vecchia-C. Vela-C.Fossetta-Cavetta

Quarto d'Altino-Portogruaro

12.500

Zero-Sile

Mogliano Veneto- Quarto d'Altino

7.000

Ufficio Stampa