Sabato, 21 Ottobre 2017 CercaCerca  
Bollettino Colture Erbacee n. 10/2016 del 4 febbraio

nuovo_bollettino

 

LA DIFESA INTEGRATA A PUNTATE
PRINCIPI E APPLICAZIONI PRATICHE PER LE COLTURE ERBACEE

LA “CERTIFICAZIONE” DEI RISCHI E I PIANI SPECIFICI DI APPLICAZIONE DELLA DIFESA INTEGRATA

È possibile sulla base delle analisi statistiche sui dati di lungo periodo raccolti nell’Italia nord-orientale e delle conoscenze sull’ecologia delle principali specie dannose, stimare con buona precisione il rischio di danno al mais e altre colture suscettibili da fitofagi del terreno (in primis elateridi) nelle prime fasi di sviluppo.

Dal 2016 si dà disponibilità alla predisposizione di valutazioni/certificazioni del rischio specifiche per singole aziende con indicazioni sulla strategia di Difesa Integrata più adatta.

Sono stati definiti livelli di certificazione sul rischio di danno da fitofagi del terreno alla semina:

1) Certificato base: solo su base delle caratteristiche agronomiche

2) Certificato intermedio: su caratteristiche agronomiche e monitoraggi adulti

3) Certificato completo: su caratteristiche agronomiche, monitoraggi adulti e monitoraggi larve

Le informazioni necessarie per la predisposizione sono di tipo agronomico (analisi terreno, avvicendamenti,…); per gli eventuali monitoraggi verranno forniti i materiali e l’assistenza necessari.

Per procedere si prega di scrivere a bollettino.erbacee@venetagricoltura.org. La raccolta dei dati per l’elaborazione viene fatta via e-mail con eventuali integrazioni telefoniche.

 

 

i dati meteorologici

 

Logo ARPAV

 



 

 

 

 

111aa