Martedì, 25 Aprile 2017 CercaCerca  
18.02.2916 DOMANI ANCHE IL VENETO SI “ILLUMINERA’ DI MENO”

Europe Direct Veneto, sportello informativo di Veneto Agricoltura, ha aderito a “M’illumino di Meno”, evento sul risparmio energetico in programma domani in tutta Italia proposto ormai da 12 anni dalla trasmissione di RAI Radio Due “Caterpillar”. Tante le iniziative previste su tutto il territorio, anche nelle scuole. Si comincia dalla media “Sibiliato” di Bovolenta (Pd).

Domani in tutta Italia si celebra la Giornata del risparmio energetico, resa celebre dalla trasmissione di RAI Radio Due “Caterpillar” che con la sua iniziativa “M’illumino di Meno”, giunta alla 12^ edizione, sta “contagiando” istituzioni, pubbliche amministrazioni, scuole, associazioni e semplici cittadini.

Il Veneto ha aderito in maniera massiccia all’evento e la conferma arriva dalla cartina interattiva presente sul sito internet di “Caterpillar” che segnala le tantissime registrazioni pervenute da tutte le province. Tra queste, segnaliamo l’adesione di Europe Direct Veneto - sportello europeo di Veneto Agricoltura che domani si “illuminerà di meno” unitamente a tutti gli altri sportelli italiani della Rete Europe Direct coordinata dalla Commissione europea.

Mumerosi, comunque, gli enti del territorio che hanno aderito a questa nobile giornata di sensibilizzazione sul risparmio energetico e la mobilità sostenibile. Solo nel padovano, per esempio, troviamo i Comuni di Padova, Bovolenta, Ponte San Nicolò, Arzergrande, Due Carrare, Battaglia Terme, Este e Solesino. Anche nelle altre province venete le amministrazioni pubbliche, le scuole e i privati che hanno aderito risultano essere numerosissimi. L’obiettivo è comune per tutti: sensibilizzare la collettività, attraverso piccole azioni simboliche, a ridurre i consumi e contenere gli sprechi di energia. Ecco allora lo spegnimento delle luci negli uffici, nelle abitazioni, nella piazze, nelle scuole, l’abbassamento di un paio di gradi degli impianti di riscaldamento, lo spostamento casa-scuola-lavoro con i mezzi pubblici, in bicicletta o a piedi, aperitivi a lume di candela, cene a chilometro ravvicinato e tante altre azioni simbolicamente svolte per un giorno ma che è auspicabile possano diventare consuetudine nel rispetto dell’ambiente in cui viviamo.

In quest’ottica, risulta importante il coinvolgimento delle scuole e qui entra ancora in gioco Europe Direct Veneto che il prossimo 23 febbraio, in accordo con il Comune di Bovolenta (Pd), terrà, presente il Sindaco Anna Pittarello, una lezione sulle tematiche del risparmio energetico, delle energie rinnovabili e del cambiamento climatico presso la scuola media “Sibiliato”. Gli argomenti affrontati a Bovolenta coincidono con gli obiettivi del “Pacchetto per il clima e l’energia 2020”, meglio conosciuto come “Obiettivo 20-20-20” (ovvero: entro il 2020 e rispetto al 1990, ridurre del 20% le emissioni di anidride carbonica; incrementare del 20% la produzione di energia da fonti rinnovabili; migliorare del 20% l’efficienza energetica). Si tratta della prima tappa di un tour nelle scuole della Regione che lo sportello di Veneto Agricoltura effettuerà fino a giugno nell’ambito della 9^ edizione del progetto “L’Europa entra nelle scuole”.