Sabato, 25 Novembre 2017 CercaCerca  
08.04.2016 PORTO TOLLE (RO), PIT-STOP AL “BIOTOPO BONELLO”

La sosta inusuale di 25 fenicotteri. L’importante comprensorio naturalistico dell’Isola della Donzella. Il Centro visitatori di Ca’ Mello. I percorsi e le ricerche.

fenicotteri

Conviene non volare….!

Questo devono aver pensato mercoledì scorso, 5 aprile, giornata nebbiosa, i 25 fenicotteri che hanno scelto di effettuare un pit-stop, una sosta di riposo, nell’area del “Biotopo Bonello”, il Centro sperimentale per l’itticoltura di Veneto Agricoltura. I fenicotteri sono ormai di casa nel Delta del Po, dove giungono ogni anno per riprodursi;ma mai si erano visti in questa zona umida, il Bonello, che confina con la Sacca di Scardovari.

Il Biotopo Bonello, assieme all’Oasi di Ca’ Mello, anch’essa gestita da Veneto Agricoltura, è ciò che resta di 5 grandi valli che fino a metà del secolo scorso caratterizzavano questa parte dell’Isola della Donzella.

Ca’ Mello, assieme al Bosco della Donzella e al Biotopo Bonello, costituisce un importante comprensorio naturalistico di circa 150 ettari.

Presso l’Oasi di Ca’ Mello, per tutta la primavera e l’estate, è aperto durante il fine settimana, un Centro visitatori. Una rete articolata di percorsi di visita permette oggi di addentrarsi nelle aree naturali senza disturbare la fauna. Grazie alla sinergia fra la Provincia di Rovigo e Veneto Agricoltura è stato possibile avviare alcune ricerche sulla fauna; in particolare è in corso da anni il monitoraggio delle popolazioni di Passeriformi che nidificano a Ca’ Mello e che vi sostano durante la migrazione autunnale.