Domenica, 30 Aprile 2017 CercaCerca  
31.05.2016 EUROSTAT: NON SI FERMA IL CALO DEI REDDITI AGRICOLI

Non lasciano scampo i nuovi dati sul reddito agricolo appena diffusi dall’Ufficio statistico europeo: nel 2015 il calo in termini reali è stato del 4,3% rispetto al 2014

Secondo le stime di Eurostat, l’Ufficio statistico europeo, il reddito agricolo reale degli agricoltori europei è calato nel 2015 mediamente del 4,3% rispetto al 2014. La forza lavoro è diminuita invece dell’1,8%. La performance è risultata però molto diversa Paese per Paese; i maggiori incrementi riguardano: Croazia (+21,5%), Lettonia (+14,3%), Grecia (+12,1%), Francia (+8,8%) e Italia (+8,7%), mentre i cali più marcati si sono registrati in Germania (-37,6%), Polonia (-23,8%), Lussemburgo (-20%), Danimarca (-19,7%), Regno Unito (-19,3%) e Romania (-19,2% ). Tra il 2010 e il 2015, le cifre di Eurostat mostrano che il reddito agricolo reale per lavoratore è calato nell’UE del 5,7%.