Mercoledì, 22 Novembre 2017 CercaCerca  
01.09.2016 PROMOSSO IL SISTEMA UE DI ALLERTA RAPIDO PER ALIMENTI

Da 35 anni il RASFF, il sistema europeo che tiene sotto controllo i cibi che finiscono sulle nostre tavole, funge da sentinella a tutela dei consumatori. Sotto la lente anche i mangimi.

  

La relazione 2015 sui risultati ottenuti dal “Sistema di allerta rapido per alimentie mangimi” dimostra una sempre maggiore efficienza ed efficacia di questa piattaforma che costantemente scambia informazioni a livello di Stati Membri sulle questioni che presentano un grave rischio per la salute dei cittadini europei. La rete, attiva da 35 anni, consente alle Autorità preposte di agire con tempestività sulle problematiche che possono comportare dei rischi per la sicurezza alimentare e dunque nocive per i consumatori.


La relazione evidenziache nel 2015 la Commissione europea ha ricevuto, tramite il RASFF, 3.049 notifiche di rischi su alimenti o mangimi, di cui 775 classificati di “grave rischio per la salute”. Tra i rischi più notificati, la relazione riporta la presenza di mercurio nel pesce, di aflatossine nelle noci e di salmonella nella frutta e nelle verdure. Il servizio di condivisione delle informazioni attuato dal RASFF rappresenta dunque uno strumento fondamentale per garantire rapide reazioni transfrontaliere laddove si manifestano elevati rischi per la salute pubblica nella catena alimentare.


Il Sistema - avviato nel 1979 – si è evoluto nel corso degli anni  di pari passo con la crescente complessità determinata dal mercato globale e dal cambiamento delle abitudini di consumo. Le nuove sfide – si legge nella relazione - come appunto il commercio globale, le frodi alimentari, l’e-commerce e i numerosi nuovi rischi emergenti richiedono di rafforzare sempre più la cooperazione tra lo stesso RASFF e gli altri sistemi operanti in materia di sicurezza alimentare e salute pubblica.


Per ulteriori informazioni sul RASFF e la relazione 2015 si veda: http://ec.europa.eu/food/safety/rasff/reports_publications/index_en.htm