Martedì, 24 Ottobre 2017 CercaCerca  
Il Progetto AGRICARE alla Fiera di Bologna EIMA 2016
Introduzione di tecniche innovative di AGRIcoltura di precisione per ridurre le Emissioni di CARbonio


Bologna, 9-13 Novembre 2016
Esposizione Internazionale di Macchine per l'Agricoltura e il Giardinaggio
Padiglione 33ter allo Stand 12


Ha già aperto i battenti la fiera internazionale delle macchine agricole di Bologna: EIMA edizione 2016.
In questo ambito è presente uno stand del progetto AGRICARE, coordinato da Veneto Agricoltura e finanziato dal programma LIFE  plus.
Il nome del progetto AGRICARE è un acronimo che già da solo è un programma: "Introduzione di tecniche innovative di AGRIcoltura di precisione per ridurre le Emissioni di CARbonio".
Lo spazio espositivo dove raccogliere informazioni e suggerimenti è nel Padiglione 33ter allo Stand 12.
Presso lo stand si alterneranno rappresentanti dei partner coinvolti nel  progetto (ENEA, Maschio Gaspardo, Università di Padova e Veneto Agricoltura) cui porre domande e chiedere approfondimenti sulle  attività ed i risultati. Allo stand oltre alle brochure di progetto ed ai poster che ne illustrano temi, azioni e risultati viene proiettato in continuo un video sulle prove in campo realizzate.
Il Progetto AGRICARE, della durata di tre anni (2014 -2017), ha lo scopo di dimostrare come l’applicazione di tecniche innovative di agricoltura di precisione, abbinate a diverse tecniche di coltivazione conservativa, possa ridurre i gas climalteranti e proteggere il suolo. La sperimentazione riguarda quattro differenti colture in rotazione e quattro differenti tecniche di coltivazione ed è realizzata presso l’azienda pilota e dimostrativa di Veneto Agricoltura di Vallevecchia (Caorle, VE). Questo progetto coordinato dal dottor Furlan di Veneto Agricoltura  è curato per ENEA da Nicola Colonna, responsabile Laboratorio Sostenibilità, Qualità e Sicurezza delle produzioni agroalimentari.


sksysryk