Sabato, 21 Ottobre 2017 CercaCerca  
Bollettino Colture Erbacee n.2/2017 del 12 gennaio
asjt





   


   
 LA DIFESA INTEGRATA A PUNTATE
 PRINCIPI E APPLICAZIONI PRATICHE PER LE COLTURE ERBACEE (2)


I PRINCIPI (1) 
Nel descrivere i principi ci si riferirà strettamente alla numerazione dell’allegato III della Direttiva 128/2009/CE

All’inizio il legislatore intende enfatizzare l’importanza di creare le condizioni, soprattutto con scelte agronomiche "strutturali" appropriate, affinché i livelli dei parassiti si mantengano bassi e di conseguenza il rischio di danno e la necessità di interventi per il controllo siano contenuti. Il testo del primo principio infatti è come segue:  
La prevenzione e/o la soppressione di organismi nocivi dovrebbero essere perseguite o favorite in particolare da: 
— rotazione colturale, 
— utilizzo di tecniche colturali adeguate (ad esempio falsa semina, date e densità della semina, sottosemina, lavorazione conservativa, potatura e semina diretta), 
— utilizzo, ove appropriato, di «cultivar» resistenti/tolleranti e di sementi e materiale  di moltiplicazione standard/certificati, 
— utilizzo di pratiche equilibrate di fertilizzazione, calcitazione e di irrigazione/drenaggio,
— prevenzione della diffusione di organismi nocivi mediante misure igieniche (per esempio mediante pulitura regolare delle macchine e attrezzature), 
— protezione e accrescimento di popolazioni di importanti organismi utili, per esempio attraverso adeguate misure fitosanitarie o l’utilizzo di infrastrutture ecologiche all’interno e all’esterno dei siti di produzione”.

Le possibili applicazioni concrete sono molto numerose. Per il mais, ad esempio, l’applicazione razionale della rotazione (avvicendamento) può evitare il ricorso a trattamenti insetticidi di sintesi contro la diabrotica, nonché contenere l’utilizzo di erbicidi, mentre la scelta di ibridi resistenti evita i trattamenti contro i vettori della virosi del nanismo ruvido. 

_______________________________
fm
  

In ottemperanza a quanto previsto dalla normativa per la Difesa Integrata obbligatoria, ed anche volontaria, il Bollettino Colture Erbacee (BCE) fornisce i seguenti collegamenti a prodotti ARPAV:
•    le previsioni meteorologiche
•    il bollettino Agrometeoinforma 
•    i dati meteorologici della rete ARPAV
     in diretta 
     di ieri 
     degli ultimi 60 giorni 
     degli ultimi anni 

 

Per richieste di chiarimento e ricevere i messaggi di allerta sul cellulare, chiama il numero 045 913620 o scrivi a bollettino.erbacee@venetoagricoltura.org . Ulteriori informazioni sul sito di Veneto Agricoltura, alla pagina dedicata al Bollettino colture erbacee .
Se non desideri più ricevere questa mail CLICCA QUI   scrivendo  Disiscrivimi  o invia una mail a bollettino.erbacee@venetoagricoltura.org      


zdgjk