Martedì, 22 Agosto 2017 CercaCerca  
23.01.2017 PRESIDENZA MALTESE: IL PROGRAMMA DI LAVORO PER IL SETTORE PRIMARIO

La Presidenza di turno maltese dell’UE (1° semestre 2017) ha presentato il suo programma di lavoro e delineato le principali priorità per i settori dell’agricoltura, delle foreste e della pesca

Agricoltura - La Presidenza maltese seguirà da vicino la situazione dei mercati agricoli e farà in modo che il Consiglio venga regolarmente aggiornato sui negoziati commerciali in corso tra l'UE e altri Paesi. Le prossime discussioni del Consiglio riguarderanno la proposta della Commissione “Omnibus” sulla PAC e la produzione biologica. Un altro obiettivo della Presidenza di turno sarà quello di esplorare nuove idee e proposte su come adattare l’agricoltura ai cambiamenti climatici, favorendo la ricerca e l'innovazione nel campo della gestione delle acque. Questo, tra l’altro, sarà il tema centrale della riunione informale dei Ministri dell'Agricoltura UE in programma nei giorni 22-23 maggio prossimo.

Settore veterinario e fitosanitario - Per questi settori sarà data priorità al tema della salute delle piante e degli animali e alla resistenza agli antimicrobici, cercando di fare progressi sostanziali sui regolamenti in materia di medicinali veterinari e mangimi medicati.

Foreste - La Presidenza si adopererà per promuovere a livello internazionale una politica sostenibile delle foreste, comprendente la gestione del patrimonio forestale e il commercio di legname prodotto legalmente. La Presidenza maltese intende, inoltre, coordinare la posizione del Consiglio alla 12^ Sessione del Forum delle Nazioni Unite sulle foreste che si terrà nel prossimo mese di maggio.

Pesca - In tema di Politica Comune della Pesca la Presidenza maltese intende sostenere la Commissione impegnata sulla strategia “MedFish4ever per il Mar Mediterraneo” promuovendo un evento a La Valletta nei giorni 20-30 marzo prossimo, nonché adoperandosi per l'adozione di una serie di importanti testi legislativi quali: il regolamento sulle misure tecniche, la trasposizione ICCAT, il regolamento relativo la gestione sostenibile delle flotte pescherecce esterne, ecc.