Giovedì, 21 Settembre 2017 CercaCerca  
10.05.2017 PRODOTTI BIO, ARRIVA IL NUOVO SISTEMA EUROPEO DI CERTIFICAZIONE ELETTRONICA

Entrerà in vigore nel prossimo mese di ottobre il nuovo sistema di certificazione elettronica per il monitoraggio delle importazioni dei prodotti biologici. UE leader mondiale nella tracciabilità di dati sul commercio di questi prodotti.

Obiettivo del nuovo sistema europeo di certificazione elettronica dei prodotti biologici è quello di rafforzare le disposizioni in materia di sicurezza alimentare e abbassare il rischio di frode, nonché ridurre l'onere amministrativo degli operatori e delle autorità, fornendo allo stesso tempo maggiori certezze sui prodotti in questione. Con questo nuovo sistema, denominato TRACES, sarà possibile inserire i certificati di importazione, agevolando così gli scambi, dato che i partner commerciali, ma anche e soprattutto le autorità, potranno ottenere informazioni sul prodotto molto più facilmente, accelerando le procedure amministrative.

 Traccia delle spedizioni - Le nuove disposizioni si conformano a quelle che erano state le raccomandazioni della Corte dei conti europea e la richiesta degli Stati Membri riguardo ad un più efficace monitoraggio dei prodotti biologici. Il regolamento di esecuzione della Commissione (Reg. UE 2016/1842) modifica dunque i precedenti regolamenti in materia di certificati di ispezione elettronici per i prodotti biologici e riguardo i requisiti per i prodotti biologici conservati o trasformati. In effetti il mercato dei prodotti biologici è sempre più in espansione ed è per questo fondamentale darne una regolamentazione più specifica. Già nel 2012, con il Reg. UE 1151, erano stati computi importanti passi avanti visto che la norma aveva introdotto: maggiore chiarezza riguardo gli schemi di qualità dell'UE; una nuova struttura per lo sviluppo di termini di qualità opzionale che indicassero le caratteristiche del prodotti in questione; l'etichetta di "prodotti montani"; maggiore chiarezza su controlli e strumenti di registrazione più veloci. La nuova regolamentazione rafforza ulteriormente l'impegno dell'UE sul fronte della sicurezza alimentare e della qualità dei prodotti.