Giovedì, 14 Dicembre 2017 CercaCerca  
08.06.2017 CIBO SICURO, L’UNIONE EUROPEA FA SCUOLA

Incoraggiare le esportazioni agroalimentari promuovendo all'estero gli standard di sicurezza dell'UE. Una nuova pubblicazione della Commissione europea affronta questi importanti temi.

L'Unione Europea può contare su alcune tra le più complete normative di sicurezza alimentare al mondo e un sistema di controlli ben consolidato necessario per assicurarsi che tali norme vengano soddisfatte. Allo stesso tempo l'UE, che è un mercato aperto al mondo, incoraggia il commercio con i Paesi partner. Aiutare i produttori di alimenti e mangimi di questi Paesi a soddisfare gli esigenti standard europei è dunque un elemento chiave. I Paesi che intendono esportare verso l'Unione devono (dovrebbero) istituire un sistema di sicurezza alimentare analogo a quello europeo, proprio per assicurare il medesimo livello di fiducia.

A questi importanti temi è dedicata la pubblicazione “Ensuring food is safe” della Commissione europea che punta a far capire ai produttori che intendono esportare nell’UE quali sono le esigenze del nostro mercato. L'opuscolo, disponibile in inglese (ma presto sarà tradotto anche in cinese e farsi), si inserisce nel programma che il Commissario per l'Agricoltura, Phil Hogan, ha promosso per lo scambio di prodotti agroalimentari con i principali paesi partner. In questo ambito rientrano le visite effettuate in Cina, Giappone (2016), Iran e Arabia Saudita (2017). Scarica la pubblicazione da: http://bit.ly/2ssdDim