Domenica, 22 Ottobre 2017 CercaCerca  
12.06.2017 CONSIGLIO AGRICOLO DI GIUGNO

Si è tenuto oggi l’ultimo Consiglio dei Ministri agricoli europei sotto Presidenza maltese. Agricoltura biologica e situazione dei mercati agricoli al centro delle discussioni.

I Ministri agricoli dell’Unione Europea hanno tenuto un dibattito orientativo sulla proposta legislativa riguardante un nuovo regolamento sulla produzione biologica e l'etichettatura dei prodotti biologici. I Ministri hanno ribadito il loro impegno a trovare un accordo sul fascicolo e hanno discusso le soluzioni possibili per superare l'attuale stallo nei negoziati. “Nonostante il nostro fermo impegno ad assicurare un esito positivo - ha dichiarato al riguardo Clint Camilleri, Segretario parlamentare maltese per l'Agricoltura e Presidente del Consiglio - ultimamente sono stati compiuti progressi limitati nei negoziati relativi il regolamento sulla produzione biologica. Gli Stati Membri hanno chiesto alla Presidenza maltese di presentare un testo aggiornato nella speranza di raggiungere un accordo con il Parlamento europeo prima della scadenza del nostro mandato (30 giugno prossimo). Siamo grati della fiducia che ci è stata accordata e ci impegniamo a lavorare su questo fascicolo fino all'ultimo giorno”.

In pratica, la Presidenza maltese intende lavorare su un testo aggiornato al fine di organizzare un trilogo con il Parlamento europeo entro la fine del mese. Per questo ha convocato immediatamente delle riunioni bilaterali con gli Stati Membri.

Situazione del mercato
Conformemente al suo impegno di seguire con attenzione la situazione del mercato, il Consiglio Agricolo UE è stato aggiornato dalla Commissione circa gli ultimi sviluppi nei principali settori agricoli. Al riguardo, l’Esecutivo ritiene che la situazione del mercato sia migliorata notevolmente in diversi comparti negli ultimi mesi, ma con alcune eccezioni, ad esempio nel settore avicolo e in quello delle carni suine di alcuni Stati Membri. In linea generale, i Ministri hanno accolto con favore tali segnali, ma alcuni di essi hanno richiamato l'attenzione su settori specifici che sono ancora in difficoltà a causa dell'eccesso di offerta stagionale, del maltempo o delle restrizioni veterinarie. “Bene per questi segnali positivi - ha detto Camilleri - ma non dobbiamo abbassare la guardia. Il Consiglio resta vigile ed è pronto a reagire in caso di deterioramento improvviso delle condizioni economiche”.

Altri punti all'ordine del giorno
I Ministri dell’Agricoltura dell’UE sono stati inoltre informati circa:
- le attività svolte dalla Presidenza in merito alla questione della preparazione alle emergenze in materia di salute delle piante e degli animali, una delle priorità di questo semestre;
- la situazione riguardante la frode sulle carni in Brasile;
- i negoziati in corso sull'Accordo commerciale UE-Mercosur;
- lo stato di avanzamento delle discussioni sulla proposta di regolamento relativo ai medicinali veterinari;
- la posizione dell'UE nei negoziati dell'OMC;
- la Conferenza ministeriale UE-Unione africana “Agricoltura sostenibile. Una prospettiva per il futuro dei giovani in Africa”, svoltasi a Roma lo scorso 2 giugno;
- l'imminente firma della Dichiarazione sulla soia a livello europeo.

Documentazione e prossime sessioni
Un documento riepilogativo dei lavori del Consiglio agricolo di questa settimana (in inglese) può essere richiesto alla redazione. Le due prossime due riunioni dei Ministri agricoli si terranno il 17 luglio e il 3 settembre.