Giovedì, 14 Dicembre 2017 CercaCerca  
14.06.2017 EUROSTAT: UN NUOVO STRUMENTO PER LA TRASPARENZA DEI PREZZI

Quanto di ciò che i consumatori pagano per il cibo finisce nelle tasche dei contadini? A questa domanda risponde un nuovo strumento di Eurostat che “traccia” i prezzi lungo tutta la catena di approvvigionamento alimentare.

Dal campo alla tavola il “viaggio” dei prodotti agroalimentari non è sempre a km zero, anzi. Ma come si evolve questo “viaggio” spesso troppo lungo? I prezzi dei prodotti lievitano, a volte in maniera ingiustificata ed esagerata, lungo la catena alimentare, coinvolgendo agricoltori, industria alimentare, intermediari e rivenditori. Eurostat ha così lanciato un nuovo strumento di monitoraggio dei prezzi dei prodotti alimentari che visualizza i prezzi agricoli, quelli all'importazione, al consumo, ecc. suddivisi per categoria di prodotti e/o Paese.

Lo strumento può mostrare fino a che punto gli aumenti e le diminuzioni dei prezzi vengono trasmessi da una fase della catena di approvvigionamento a quella successiva, quanto rapidamente ciò accada e quali impatti possono determinare queste variazioni. Il nuovo strumento di Eurostat è disponibile nelle 23 lingue dell’Unione Europea. Vedi il nuovo strumento su: http://bit.ly/2rhlvia