Mercoledì, 18 Ottobre 2017 CercaCerca  
Corso di formazione per tecnici consulenti nella difesa fitosanitaria - 2a Edizione 2017 - Corte Benedettina, Legnaro (PD) - Cod.2-17

FORMAZIONE OBBLIGATORIA FINALIZZATA ALL’AMMISSIONE ALL’ESAME PER IL RILASCIO DEL “CERTIFICATO DI ABILITAZIONE ALLO SVOLGIMENTO DELLA CONSULENZA IN MATERIA DI USO SOSTENIBILE DEI PRODOTTI FITOSANITARI E METODI DI DIFESA ALTERNATIVI
(ai sensi del D.Lgs 150 del 14/08/2012, DM22/01/2014 e DGR n. 1101 del 18/08/2015)
                   

PRESENTAZIONE
Il Piano di Azione Nazionale ha stabilito che, a decorrere dal 26 novembre 2015, chi intenda svolgere attività di consulenza in materia fitosanitaria debba acquisire il Certificato di abilitazione alla consulenza (art. 8, comma 3 del D.Lgs. n° 150/2012). L’acquisizione del certificato di abilitazione rappresenta, pertanto, un requisito obbligatorio sia per tecnici che svolgono attività professionale autonoma o alle dipendenze di Enti pubblici o privati, sia per i soggetti che forniscono tale attività nell’ambito di progetti o di specifiche misure a ciò finalizzati ed incentivati dalle Regioni e province autonome. VenetoAgricoltura – Agenzia veneta per l’innovazione nel settore primario, Ente di formazione accreditato con DDR n. 180 del 24/02/2003 e DDR 1754 del 28/09/2015 (mantenimento) ed abilitato con DGR n. 1101 del 18/08/2015, organizza il corso di formazione finalizzato all’ammissione all’esame per il rilascio dell’“Abilitazione allo svolgimento dell’attività di Consulente in materia di uso sostenibile dei prodotti fitosanitari e metodi di difesa alternativi”.

FINALITÀ FORMATIVE
Il percorso formativo, le cui caratteristiche sono specificatamente definite dalla normativa a livello nazionale e regionale, costituisce requisito obbligatorio per chiunque intenda ottenere il certificato di abilitazione all’attività di consulente nell'ambito della difesa fitosanitaria a basso apporto di prodotti fitosanitari, indirizzata anche alle produzioni integrata e biologica, all'impiego sostenibile e sicuro dei prodotti fitosanitari e ai metodi di difesa alternativi. “ Il Certificato di abilitazione all’attività di consulente viene rilasciato dalle Regioni alle persone in possesso di diplomi o lauree in discipline agrarie, forestali, a condizione che abbiano un’adeguata conoscenza in materia di difesa integrata e sulle materie elencate nell’allegato I, comprovata dalla frequenza ad appositi corsi con valutazione finale” – Decreto Legislativo 14 agosto 2012 n° 150 art. 8 comma 3.

ARTICOLAZIONE, PROGRAMMA E CALENDARIO DIDATTICO:
Il corso di formazione finalizzato all’ammissione all’esame per il rilascio del certificato, come descritto al punto 3.6 dell’allegato A alla DGR n. 1101 del 18/08/2015, prevede un programma articolato in 4 Unità Didattiche, per complessive 32 ore di lezione, di cui si riporta il sommario:
UD 1 – Legislazione e analisi dei rischi ( 12 ore)
UD 2 – Analisi dei rischi e gestione dei prodotti fitosanitari ( 4 ore)
UD 3 – Competenze tecniche specialistiche per il tecnico consulente ( 14 ore)
UD 4 – Abilità tecniche e comportamenti del tecnico consulente ( 2 ore). 

Clicca qui per scaricare il calendario di questa 11ma edizione (la seconda del 2017)

Per ulteriori informazioni (tra le quali i requisiti minimi per l'accesso al corso e l'indicazione dei soggetti esentati) è consultabile il  Programma generale                

SEDE DI SVOLGIMENTO
Le lezioni si terranno presso la sede di Veneto Agricoltura, Corte Benedettina, Legnaro (PD)

DESTINATARI
Il percorso di formazione si rivolge esclusivamente a tecnici e consulenti che intendono operare nel campo dell’assistenza e consulenza alle imprese in materia fitosanitaria. Non verranno ammessi i soggetti considerati “esonerati” dalla DGRV 1101 del 18/08/2015 (vedi paragrafo “soggetti esentati”). Per questa edizione sarà data priorità a coloro che, già iscritti, non sono stati compresi nelle precedenti edizioni, fermo restando l’ordine temporale di adesione. Alla conferma dell’iscrizione il partecipante dovrà presentare una dichiarazione circa il possesso dei requisiti minimi e la condizione di non esonero. 

ISCRIZIONE 
LE ISCRIZIONI SCADONO IL 1 SETTEMBRE 2017                                    

Per effettuare la preadesione al Corso ci si deve collegare alla piattaforma CIP -Centro di Informazione Permanente di Veneto Agricoltura.
Per gli utenti NON ancora registrati:
 
Collegati alla pagina www.regione.veneto.it/centroinformazionepermanente/Login.aspx dove sono disponibili tutte le istruzioni e informazioni di dettaglio per effettuare la registrazione al Centro di Informazione Permanente di Veneto Agricoltura.
Una volta effettuata la registrazione, che resta valida per la partecipazione a qualsiasi altra iniziativa di Veneto Agricoltura, potrai effettuare la preadesione allo specifico Corso/Convegno.
Per gli utenti GIÀ registrati
È invece sufficiente accedere con la propria password alla pagina www.regione.veneto.it/centroinformazionepermanente/Login.aspx e indicare il Corso/Convegno a cui si intende partecipare.
Alla conferma dell’iscrizione il partecipante dovrà presentare una dichiarazione circa il possesso dei requisiti minimi e la condizione di non esonero.

QUOTA DI ISCRIZIONE
La partecipazione prevede il pagamento di una quota di iscrizione (esenteIVA ai sensi dell’art. 10, n.20 del D.P.R. n.633 del 1972) di 350,00 Euro.

INFORMAZIONI
Segreteria organizzativa di Veneto Agricoltura  
viale dell’Università 14 - 35020 Legnaro (PD)  - Tel. 049/8293711 - Fax 049/8293909
e-mail: divulgazione.formazione@venetoagricoltura.org

ATTESTAZIONE DI FREQUENZA
Per acquisire l’attestato di frequenza è necessaria una presenza pari o superiore al 75% delle ore di lezione d’aula; L’attestato di frequenza rilasciato indicherà: la regolare partecipazione, il superamento della prova di fine corso, i contenuti e il numero di ore per Unità Didattica erogata. 

INDICAZIONI STRADALI
In auto
Dall’autostrada A4 Milano-Venezia. Dal casello Padova Est seguire le indicazioni per Piove di Sacco-Chioggia. Lungo la tangenziale proseguire fino alla uscita n°12 “via Piovese”. Alla rotonda girare a sinistra (terza uscita), proseguire oltre passando Roncaglia e Ponte San Nicolò. Alla rotonda di Legnaro centro (successiva al semaforo che segue il cavalcavia sull’autostrada A13 Padova-Bologna), girare a destra. Proseguire per circa 100 m; sulla destra, dopo la chiesa, si trova la Corte Benedettina. Seguire le indicazioni per il parcheggio interno lungo via Orsaretto.
Dall’autostrada A13 Padova-Bologna. Dal casello Padova Zona Industriale A13 girare a sinistra, al primo semaforo a sinistra direzione Ponte S. Nicolò. Superata la chiesa di Ponte S. Nicolò girare a sinistra in direzione Piove di Sacco-Chioggia. Alla rotonda di Legnaro centro (successiva al semaforo che segue il cavalcavia sull’autostrada A13 Padova-Bologna),  girare a destra. Proseguire per circa 100 m; sulla destra, dopo la chiesa, si trova la Corte Benedettina. Seguire le indicazioni per il parcheggio interno lungo viaOrsaretto.
In autobus
Dal piazzale della stazione di Padova partono ogni mezz’ora corse delle autolinee FSBUSITALIA:
- linea per Sottomarina, scendendo alla fermata dopo la rotonda del centro di Legnaro;
- linea per Agripolis, scendendo al capolinea di fronte alla Corte Benedettina.
Info  049.8206811 -
http://ro.autobus.it/ro/asp/RicercaOrari.asp?User=SITA