Venerdì, 17 Novembre 2017 CercaCerca  
05.10.2017 FATTORIE DIDATTICHE APERTE, DOMENICA ARRIVA IL GRAN GIORNO
Sono ben 124 le aziende agricole e agrituristiche venete che domenica 8 ottobre apriranno i propri cancelli per mostrare al pubblico come si lavora la terra, si allevano animali, si produce e si trasforma. E’ già possibile prenotare le visite gratuite.

E’ giunta alla 15^ edizione la Giornata dedicata alle “Fattorie Didattiche Aperte”, promossa dalla Regione del Veneto in collaborazione con le Organizzazioni agricole, in programma domenica 8 ottobre. Un evento che vedrà il coinvolgimento di ben 124 aziende agricole e agrituristiche di tutte le province venete e di migliaia di visitatori che, grazie alle tante iniziative proposte nel corso della Giornata, potranno entrare in contatto con il mondo contadino più autentico ma allo stesso tempo più innovativo sotto il profilo tecnologico. Il lavoro della terra, le diverse forme di allevamento, le nuove tecnologie, le fasi della produzione e della trasformazione potranno dunque essere meglio comprese sia dagli adulti ma anche e soprattutto dai tantissimi giovani che, come nelle passate edizioni, mostrano sempre più interesse per tutto ciò che è legato alla terra e al mondo agricolo. Un’occasione da non perdere, su cui la Regione del Veneto ha puntato con forza per valorizzare l’economia agricola locale e le tante produzioni tipiche di cui il nostro territorio è pieno.

Nel corso della giornata sono previste delle visite guidate gratuite alle aziende, ma è indispensabile effettuare la prenotazione alla fattoria prescelta. Le modalità di iscrizione sono semplicissime: basta entrare nel sito www.regione.veneto.it/web/agricoltura-e-foreste/giornata-aperta-fattorie oppure alla pagina Facebook www.facebook.com/fattoriedidattichedelveneto e individuare nell’elenco, suddiviso per provincia, la fattoria che si intende visitare, e registrasi.  

La Giornata “Fattorie Didattiche Aperte” rientra nelle politiche regionali di valorizzazione del turismo rurale, al fine di valorizzare l’identità territoriale, l’economia locale e le produzioni tipiche, creando così una rete di relazioni fra agricoltori e giovani cittadini, attraverso la preziosa mediazione del mondo della scuola. 
La scuola, infatti, è protagonista del collegato progetto denominato “Raccontiamo la Salute con 5 A”, rivolto a tutte le classi delle scuole primarie del Veneto, invitate ad approfondire e interpretare i temi dell’agricoltura, ambiente, alimentazione e attività motoria e arte.