Sabato, 25 Novembre 2017 CercaCerca  
06.11.2017 CONSIGLIO AGRICOLO DI NOVEMBRE
Si è svolto oggi a Bruxelles il Consiglio dei Ministri agricoli di novembre. All’ordine del giorno, tra gli altri temi, gli accordi commerciali con i Paesi dell’America latina, la gestione sostenibile del suolo e l’uso sostenibile dei pesticidi.

In occasione del Consiglio Agricoltura di novembre, la Commissione europea ha aggiornato i Ministri UE sullo stato di avanzamento delle questioni agricole connesse al commercio, in particolare sui negoziati con il Messico, il Mercosur e l'OMC. Inoltre, sono stati affrontati altri importanti argomenti quali la gestione sostenibile dei suoli e l’uso sostenibile dei pesticidi.

Accordi commerciali
I Ministri hanno accolto con favore i progressi compiuti dall’UE sul fronte “accordi commercali”, ma hanno anche espresso preoccupazione per il possibile impatto che gli accordi di libero scambio nel loro complesso possono avere sui prodotti agricoli sensibili come la carne bovina, l'etanolo e lo zucchero. I Ministri dell’Agricoltura hanno incoraggiato la Commissione a coinvolgere in maniera più decisa gli Stati Membri nei negoziati in corso. Come ha ricordato Tarmo Tamm, Ministro degli Affari rurali della Repubblica di Estonia, Presidente di turno dell’UE: “Le trattative commerciali che l’Unione Europea ha intavolato con vari Paesi possono aiutare gli agricoltori europei a crescere a livello internazionale, ma vogliamo essere sicuri che ogni futuro accordo tenga debitamente conto delle sensibilità dei diversi settori agricoli dell’UE e soprattutto che protegga i nostri agricoltori e possa accrescere la loro competitività”. 

Gestione sostenibile del suolo
La Presidenza estone ha presentato i risultati della Conferenza di Tallin dello scorso ottobre sul tema “Suolo per produzioni alimentari sostenibili e servizi ecosistemici”. Nella discussione che ne è seguita, i Ministri hanno sottolineato l’importanza per l’UE di mantenere l'attuale elevato livello qualitativo della produzione agricola, assicurando nel contempo la gestione dei terreni agricoli in modo sostenibile, nonché le strategie possibili per proteggerli. I Ministri hanno affrontato la questione specifica delle buone pratiche per limitare, mitigare e compensare l’impermeabilizzazione del suolo e della perdita di terreni agricoli, riconoscendo che le soluzioni dipenderanno soprattutto dalle specificità nazionali, mentre lo scambio di migliori pratiche dovrebbe essere incoraggiato (si veda: http://bit.ly/2zCt5vH). In quest’ottica, risulta fondamentale il trasferimento delle conoscenze e l'innovazione, come pure sensibilizzare e creare incentivi aggiuntivi per gli agricoltori attraverso misure di sostegno. Questi aspetti dovrebbero essere presi in considerazione nella PAC post 2020.

Uso sostenibile dei pesticidi
L’Esecutivo ha informato il Consiglio sui risultati della relazione sull'uso sostenibile dei pesticidi. Nel corso del dibattito, i Ministri hanno condiviso le misure attuali e future per conseguire gli obiettivi della direttiva europea sull'uso sostenibile dei pesticidi e su come accelerare l'attuazione dei principi integrati di gestione dei parassiti. Come è stato ribadito nel corso dei lavori, l'uso sostenibile dei pesticidi è importante per tutti i cittadini europei che non vogliono solo cibo sicuro, ma anche cibo prodotto con il massimo rispetto della salute umana e dell'ambiente. Per questo, risulta importante migliorare la situazione attuale affinché la salute di tutti sia meglio protetta in tutta l'UE”. Sull’argomento si veda:  http://bit.ly/2zC6pfd

Altri argomenti all'ordine del giorno
I Ministri sono stati infine informati sui risultati del Vertice di Bratislava dello scorso 13 ottobre sul tema “Stessa qualità dei prodotti per tutti”, nonché sulla direttiva “Energie rinnovabili”, su altre iniziative in materia di agricoltura basata sulla conoscenza, acquacoltura e silvicoltura in relazione alla bioeconomia. Il prossimo Consiglio dei Ministri agricoli dell’UE si terrà lunedì 11 dicembre. (Fonte: Commissione europea)