Martedì, 24 Ottobre 2017 CercaCerca  
Venezia: più ambiente, più qualità della vita

Provincia di Venezia e Veneto Agricoltura assieme per migliorare le caratteristiche ambientali, paesaggistiche ed ecologiche della pianura veneta. In agenda Bosco di Marghera e SIC ex Cave di Villetta di Salzano.

Proporre un modello di ecosistema e di paesaggio urbano e extraurbano in cui siano minimizzati gli impatti negativi determinati dalle attività umane e valorizzate le opportunità offerte da un approccio ecologicamente corretto per uno sviluppo sostenibile. Ecco quanto alla base dell’accordo tra le due amministrazioni, Veneto Agricoltura e Provincia di Venezia, sottoscritto oggi a Ca’ Corner a Venezia da Corrado Callegari Amministratore Unico di Veneto Agricoltura e da Davide Zoggia, Presidente della Provincia di Venezia, con l’obiettivo comune di intervenire sulla qualità del territorio della pianura veneta, nella convinzione che solo migliorandone le caratteristiche ambientali, paesaggistiche ed ecologiche si potrà raggiungere il risultato di elevare la qualità della vita dei cittadini veneti che qui vivono e lavorano. Una pianura che negli scorsi decenni ha sacrificato allo sviluppo economico ed infrastrutturale la propria integrità ambientale ma anche la propria identità paesaggistica e culturale, fatta anche di siepi campestri, corsi d’acqua ben conservati e boschi.

E’ intendimento della Provincia di Venezia contribuire alla realizzazione di interventi di forestazione, lineare o a pieno campo, di tipo naturaliforme e a scopo di rinaturalizzazione in ambiente agricolo e all’interno o nelle immediate vicinanze di siti Natura 2000, e massima attenzione verrà posta nella tutela della biodiversità: questo obiettivo sarà il fulcro della convenzione con Veneto Agricoltura che in particolare attraverso il suo Centro per la Vivaistica e le Attività Fuori Foresta di Montecchio Precalcino (VI), da sempre è impegnata nel settore della forestazione di pianura.

Tra le attività oggetto di collaborazione, è prevista la realizzazione del Bosco di Marghera, un imboschimento di circa 60 ettari, la gestione e la valorizzazione del SIC (Sito di importanza Comunitaria) ex Cave di Villetta di Salzano di proprietà provinciale, oltre alla attivazione di progetti e bandi che prevedano l’impianto di specie forestali arboree ed arbustive, volte al ripristino ambientale e paesaggistico degli spazi agrari e extraurbani

Ufficio Stampa