Mercoledì, 18 Ottobre 2017 CercaCerca  
Centri di Animazione Rurale

   immagini del MAV     IL CENTRO DI ANIMAZIONE RURALE VALLEVECCHIA (VENEZIA)
Localizzato lungo la costa del Veneto orientale tra Caorle e Bibione, si  caratterizza per essere un sito costiero non urbanizzato, il cui territorio ha mantenuto importanti valenze naturalistico - ambientali, soprattutto per la presenza, tra l’arenile e la pineta, di uno dei maggiori sistemi di dune litoranei del Veneto. Il Centro dispone del Museo Ambientale di ValleVecchia, che nasce nel 2004 e si realizza recuperando, con un pregevole restauro, l’ex essiccatoio dell’Azienda Agricola Pilota e Dimostrativa di Veneto Agricoltura. Non una collezione in senso classico a sottendere il valore del Museo, ma il territorio, qui nella sua declinazione ambientale. Territorio da intendersi come riferimento fisico, ma anche come storia, memoria, segni materiali ed immateriali lasciati da coloro che lo hanno abitato, come sistema di valori e di relazioni.Un allestimento il cui valore non è quindi quello della fedele riproduzione o rappresentazione, o del pezzo raro, ma della suggestione, dello spunto alla riflessione: perché oggi questo ambiente è quello che è? Cosa significa complessità ambientale? Quali gli elementi minimi che ne determinano l’equilibrio? L’idea ispiratrice è quella del viaggio. Un viaggio che può iniziare al Museo e continuare attraverso i sentieri di ValleVecchia o viceversa, che attraversa la storia raccontata da pannelli, diorami, mappe, postazioni interattive e che coinvolge anche la sfera emozionale dei visitatori. Una gestione orientata all’integrazione e alla qualità che vede coinvolti professionisti ed operatori locali che lavorano in stretto rapporto con Veneto Agricoltura.Il Museo accoglie anche un ampio laboratorio didattico, un bookshop e una sala conferenze.

STAGIONE PRIMAVERILE ESTIVA 2016

Aperto il fine settimana (sabato edomenica) e festivi da maggio al 4 settembre 2016, dalle ore 10:00 alle ore17:00

  • biglietto intero di euro 3,00 per adulti sopra i 18 anni

  • biglietto ridotto di euro 1,00 per ragazzi di età fino ai 18 anni e per i gruppi compostida almeno n. 10 persone (siano esse adulte e/o ragazzi)

  • ingresso gratuito per i diversamente abili (L. 104/92) e loro accompagnatori e per iragazzi fino a 14 anni solo se appartenenti ad un nucleo famigliare eaccompagnati da un famigliare maggiorenne.

 

Prenotazioni visite e informazioni Tel. +39 3337409574 - fax +39 0421 769061

 LE PROPOSTE DIDATTICHE

       Prenotazioni e informazioni 
                                                   educazione.vallevecchia@venetoagricoltura.org  tel. 049 8293920 fax 042165060                                  

  IL CENTRO DI ANIMAZIONE RURALE “VALLORCH” DI PIAN CANSIGLIO

casa vallorchIl centro “Vallorch” si affaccia sulla Piana del Cansiglio, al margine della storica foresta. La grande casa è attrezzata con una sala polifunzionale, aule, laboratori, una zona di accoglienza e relax e rappresenta il luogo ideale per ospitare gruppi per scopi di studio e di svago. La bellezza del paesaggio, la tranquillità e la possibilità di un contatto continuo con un ambiente naturale importante come quello del Cansiglio, il profumo della natura, lo rendono il luogo ideale per le attività di educazione naturalistica. Il Centro è attrezzato per una ospitalità sobria e sportiva dei partecipanti ed è possibile quindi anche soggiornare.

LE PROPOSTE DIDATTICHE

   Prenotazioni e informazioni
educazione.cansiglio@venetoagricoltura.org  tel. 049 8293920 Fax 0438581003

 

IL MUSEO DELL’UOMO IN CANSIGLIO “ANNA VIECELI”
(CENTRO ETNOGRAFICO E DI CULTURA CIMBRA)

    Il Museo raccoglie documenti e testimonianze della presenza dell’uomo in Cansiglio e del suo rapporto con l’altopiano, a cominciare dalla preistoria. Le collezioni sono esposte nell’ edificio storico di Pian Osteria, ora completamente ristrutturato.
In particolare sono visitabili parte della collezione storica di documenti relativi sia alla dominazione veneziana che alla presenza dei Cimbri, con pannelli e schede sulle attività forestali, la carbonizzazione e l’allevamento.Sono inoltre illustrate le attività e i luoghi di presenza delle comunità preistoriche di cacciatori nomadi. Una sezione è dedicata alla paleobotanica e ai ritrovamenti di Palughetto che conserva i resti delle conifere più vecchie d’Europa.L’attività al museo viene svolta anche grazie alla collaborazione con l’Associazione Culturale Cimbri del Cansiglio.

ORARI e COSTI

Apertura dal primo weekend digiugno all’ultimo di settembre, il sabato e la domenica 10.00-12.30 e14.00-18.00. Apertura nei giorni feriali: 14.00-18.00, chiuso il lunedì e martedì,Ferragosto aperto. Per informazioni: 0437.472095; 0437.433365; 333.3513668;348.8025528; Biblioteca e Cineteca sulle minoranze etnico-linguistiche Aperturatutte le domeniche dalle 14.00 alle 18.00 e sabato e domenica tutto il mese disettembre. Negli altri periodi dell’anno su prenotazione: 0437.472095.

 

- biglietto intero di euro 3,00 per adulti sopra i 18 anni

- biglietto ridotto di euro 1,00 per ragazzi fino ai 18 annie per gruppi composti da almeno n. 10 persone (siano esse adulte e/o ragazzianche studenti in visita scolastica)

- ingresso gratuito per i diversamente abili (L. 104/92) eloro accompagnatori e per i ragazzi fino a 14 anni solo se appartenenti ad unnucleo famigliare e accompagnati da un famigliare maggiorenne.

 

                        

 

  giardino botanico

 

                                                                                         IL GIARDINO BOTANICO ALPINO “GIANGIO LORENZONI”
Il Giardino Botanico Alpino, ideato nel 1972 dal prof. G. Lorenzoni dell’Università di Padova e dall’Ispettore Forestale G. Zanardo, è stato inaugurato nel 1995, ampliato in questi ultimi anni ed è tuttora in fase di miglioramento. In questo luogo sono raccolte oltre 800 specie di piante presenti nell’area del Cansiglio e Col Nudo Monte Cavallo, offrendo la possibilità ai visitatori di osservarne le caratteristiche, conoscerne la distribuzione ambientale e di goderne la bellezza. All’intento educativo ed estetico si affiancano quello scientifico e conservativo: è possibile infatti studiare i molteplici aspetti della flora nelle complesse relazioni ecologiche e al contempo visitare un luogo di raccolta di specie rare e autoctone. Il Giardino è arricchito da pannelli didattici illustrati e descrittivi degli ambienti più rappresentativi, visitabile anche un sentiero tematico. Il Giardino è dotato di un centro visita e punto informazione.Le attività presso il Giardino sono sostenute anche grazie alla collaborazione con l’Associazione aturalistica "G. Lorenzoni".   

ORARI e COSTI

Il Giardino nel 2016 sarà aperto dall’ultimo weekend di maggio al terzo  weekend disettembre.                                   

A perto al pubblico dal Mercoledì al Venerdì (10.00-12.00 e 13.00-17.00) e il Sabato e la Domenica (10.00-12.30 e 14.00 – 18.00). A ferragosto il giardino rimarrà aperto. L’ingresso è a pagamento                                                           

 

- biglietto intero di euro 3,00 per adulti sopra i 18 anni

- biglietto ridotto di euro 1,00 per ragazzi fino ai 18 anni e per gruppi composti da almeno n. 10 persone (siano esse adulte e/o ragazzi anche studenti in visita scolastica)

- ingresso gratuito per i diversamente abili (L. 104/92) e loro accompagnatori e per i ragazzi fino a 14 anni solo se appartenenti ad un nucleo famigliare e accompagnati da un famigliare maggiorenne.

 

 

Prenotazioni e informazioni: educazione.cansiglio@venetoagricoltura.org  tel. 049 8293920                                

  

      IL CENTRO DI ANIMAZIONE RURALE “DOGANA VECCHIA” (VERONA)                                            

CEN DOGANA VECCHIA Il Centro “Dogana Vecchia” si trova nella parte veronese della Foresta di Giazza in Comune di Selva di Progno (VR) entro i limiti del Parco Regionale della Lessinia. Costruita alla fine del secolo scorso, ospitava un drappello di finanzieri per il controllo dei confini di Stato, la vigilanza e la prevenzione dei contrabbandieri. Dal punto di vista storico l’immobile risulta essere tra gli edifici più rappresentativi della Foresta. L’edificio è stato ristrutturato e allestito da Veneto Agricoltura anche per essere riconosciuto come Laboratorio Territoriale Provinciale della rete regionale di Educazione Ambientale IN.F.E.A. (INformazione Formazione Educazione Ambientale). Veneto Agricoltura, cura le attività del nodo provinciale e svolge presso il Centro l’attività di educazione naturalistica insieme alla Provincia di Verona (Unità Operativa Dissesti Idro-geologici, Protezione Civile, Politiche Montane) ed al Comune di Selva di Progno, che mette a disposizione anche il proprio Centro di Educazione Ambientale nel cuore del paese. Il Centro Dogana Vecchia è dotato di una piccola sala convegni, materiale audio-video e pannelli didattici. 

    
 

                                                                                                                 IL CENTRO DI ANIMAZIONE RURALE “BOSCO NORDIO” (VENEZIA)

Bosco NordioIl Centro “Bosco Nordio” ubicato all’interno dell’omonima Riserva Naturale Integrale situata sul sistema di dune più antico del litorale veneto compreso tra Chioggia (VE) ed il fiume Po che risale ad almeno 2 millenni fa e residuo dell’ampia fascia boscata che caratterizzava, in passato, gran parte del litorale veneto è stato ultimato nel 2008. Frutto del recupero architettonico di un vecchio fabbricato è oggi disponibile per le attività didattiche che si svolgono presso la Riserva Naturale Integrale di Bosco Nordio ed organizzate, su appuntamento, per gruppi accompagnati da una guida naturalistico ambientale.Il Centro ospita un interessante diorama sul tema del ciclo della materia in un ambiente naturale. Il Centro è dotato di una piccola sala convegni, materiale audio-video e pannelli didattici.   

                             LE PROPOSTE DIDATTICHE
                             Prenotazioni e informazioni
educazione.bosconordio@venetoagricoltura.org tel. 049 8293920 fax 041 5509623


IL CENTRO DI ANIMAZIONE RURALE “CA’ MELLO” (ROVIGO)

  Foto esterno sede Il Centro “Ca’ Mello” si trova in Comune di Porto Tolle (RO), all’interno dell’omonima Oasi di Cà Mello, un ampio territorio situato nell’Isola della Donzella, nel Delta del Po, all’interno dei confini del Parco Regionale Veneto del Delta del Po e di un Sito di Importanza Comunitaria della rete europea Natura 2000” per la conservazione della diversità biologica. L’edificio è frutto del recupero architettonico delle modeste e rustiche abitazioni della gente del posto che agli inizi del ‘900 colonizzarono queste terre. Rispecchia la tipologia costruttiva originaria, tipica della campagna basso polesana molto semplice e che ricorda quella del casone in canna. La struttura dispone di un’area di accoglienza e ristoro, di servizi, di due aule e di spazi all’aperto antistanti il fabbricato stesso. Veneto Agricoltura ha destinato il fabbricato ad azioni di valorizzazione e promozione delle valenze naturalistico - ambientali del contesto territoriale in cui è inserito.

LE PROPOSTE DIDATTICHE
Prenotazioni e informazioni
educazione.oasicamello@venetoagricoltura.org tel. 049 8293920  fax 0426661180

                                                                                                                                

                                                                                                                               IL CENTRO BIODIVERSITA VEGETALE E FUORI FORESTA  (VI)


Centro Biodiversità Vegetale Il Centro Biodiversità Vegetale e Fuori Foresta di Veneto Agricoltura a Montecchio Precalcino (VI), nato con lo scopo di fornire la “materia prima” vegetale per svariati tipi di impiego (arboricoltura, forestazione, siepi, recupero ambientale, ingegneria naturalistica, ecc.) negli ambienti di pianura, collina e montagna (presso la sede di Pian dei Spini in provincia di Belluno), produce quasi tutte le specie legnose autoctone del nord Italia, oltre ad alcune non autoctone utilizzate nell’arboricoltura produttiva. Principale missione del Centro è la tutela del germoplasma delle specie legnose indigene affinché l’impiego di piantine di sicura provenienza locale garantisca maggiori probabilità di successo degli interventi, e, cosa forse ancora più importante, eviti l’innescarsi di fenomeni di inquinamento genetico nei popolamenti naturali. Il Centro fornisce anche le piantine utilizzate per l’animazione delle Feste degli Alberi che si svolgono su tutta la Regione. Presso il Centro si svolgono numerose attività didattiche.

LE PROPOSTE DIDATTICHE
Prenotazioni e informazioni
e-mail:
educazione.festadeglialberi@venetoagricoltura.org - fax: 0445 641606

 

EDUCAZIONE AGROALIMENTARE

                                                                                                                                                                   
Nei propri Centri Sperimentali ed Aziende Pilota, Veneto Agricoltura promuove la ricerca applicata alle produzioni agro-alimentari studiando sistemi di coltivazione a basso impatto ambientale, mettendo a punto nuove tecniche per favorire la completa tracciabilità delle produzioni, promuovendo la diffusione delle nuove tecnologie in ambito di sicurezza e di igiene degli alimenti  e lavora a fianco dei produttori con progetti finalizzati ad una sempre maggiore sicurezza dei prodotti, alla difesa e promozione della tipicità delle nostre produzioni agro-alimentari, per garantire la qualità dei cibi della nostra alimentazione quotidiana.

                                                               

Proponiamo “Gnam! Il cibo in gioco”, un percorso didattico multimediale per le Scuole, realizzato con la Direzione Regionale Sistema Informatico della Regione Veneto e la Scuola di Specializzazione in Scienza dell’alimentazione dell’Università di Padova. Il gioco affronta temi di forte rilevanza come l’educazione alimentare e la scoperta del sistema agro-alimentare del Veneto, ed è pensato per i Ragazzi ma anche concepito per fornire ai Docenti stessi uno strumento metodologico e contenutistico adeguato per l’integrazione dell’Educazione Alimentare nei programmi didattici delle singole classi.

Ritieniamo fondamentale l’informazione ai consumatori, che si concretizza anche in un forte impegno rivolto al mondo della Scuola attraverso attività di educazione agro-alimentare, per far conoscere a Insegnanti e Studenti la produzione e la trasformazione dei prodotti “dal campo alla tavola”, nell’ottica di un approccio completo ed integrato alla materia che formi le future generazioni di Cittadini consumatori verso una migliore qualità della vita.
  
Prenotazioni e informazioni 
Settore Divulgazione Tecnica, Formazione Professionale ed Educazione Naturalistica
Via Roma 34 - 35020 Legnaro (PD)
e-mail: divulgazione.formazione@venetoagricoltura.org - tel 049 8293920 fax: 049 8293909