Lunedì, 23 Ottobre 2017 CercaCerca  
Home page > Elenco siti tematici
PROGETTI SPECIALI

In questa pagina sono segnalati alcuni Progetti definiti “speciali” per la particolarità della tematica affrontata, la complessità delle iniziative attivate, il coinvolgimento di enti e associazioni partner.


 

Progetto “ IWMPRAISE – Integrated   Weed Management: PRActical Implementation and Solutions for Europe” (in italiano “ Gestione integrata del diserbo: implementazione pratica e soluzioni per l’Europa”) . E’ un progetto finanziato dal Programma Quadro dell’Unione Europea per la Ricerca e l’Innovazione ( Horizont2020) che vede come capofila l’Università danese di Aarhus.

Vai alla pagina dedicata al progetto

 


 

Il progetto ADRIAWET 2000, realizzato con un finanziamento Interreg Italia  Slovenia, è tra i 23 finalisti del premio Natura 2000 Award edizione 2015, che premia i migliori progetti finanziati dalla Comunità Europea a favore di interventi nella aree Rete Natura 2000.

A fine aprile saranno individuati i vincitori delle cinque categorie.

Un premio viene dato anche al progetto che riceverà più voti dai cittadini.

Per questo ti invitiamo a esprimere il tuo voto attraverso il link

http://ec.europa.eu/environment/nature/natura2000/awards/application-2015/award-finalists/index_en.htm             

Per informazioni sul progetto visita il sito: http://www.adriawet2000.eu/it            

 


   Progetto HELPSOIL

afh

"Finanziato dalla Comunità Europea nell’ambito del Programma Life+ (2007-2013) - linea di intervento "Life+ Politica e Gestione Ambientale, il progetto HELPSOIL si propone di testare e dimostrare tecniche di agricoltura conservativa abbinate a pratiche innovative di gestione dei terreni agricoli".

Vai alla pagina dedicata al Progetto ...>>

Programma Convegno finale ...>>

Per l'iscrizione al Convegno finale ...>>



    Progetto Autoconservazione

asdg

Il progetto “Autoconservazione” prevede la realizzazione di una “Rete” tra Veneto Agricoltura, Aziende Agricole, Agricoltori Custodi e Imprese Commerciali allo scopo di garantire una redditività sostenibile per le attività legate alla biodiversità di interesse agrario e alle produzioni ottenute con metodo biologico.
È prevista quindi un’azione collettiva di marketing in grado di rendere autosufficiente la conservazione della biodiversità diminuendo in questo modo l’intervento finanziario pubblico relativo a tali attività.

Vai alla pagina dedicata al Progetto ...>>

   


  Progetto Life + AQUA

dryk

Finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del Programma Life Plus Ambiente, il progetto AQUA intende dimostrare come ridurre l’inquinamento delle acque sotterranee e superficiali quando dovuto alla dispersione di nutrienti di origine agricola (azoto e fosforo), ottimizzando il loro utilizzo nelle aziende zootecniche.

 

Vai alla pagina dedicata al Progetto ...>>


BE – NATUR “Better management and implementation of Natura 2000 sites”

 

   progetto Be-Natur

Il progetto BE – NATUR “Better management and implementation of Natura 2000 sites” approvato nel quadro del programma europeo di cooperazione transnazionale SUD EST EUROPA mira a favorire una migliore gestione dei siti Natura 2000 attraverso lo scambio di conoscenze e di buone prassi che saranno la base per la definizione di una strategia transanzionale per la conservazione di specie e habitat e focalizza in particolare l’attenzione e lo studio sulle zone umide e costiere (fiumi, laghi, litorali).

vai alla pagina di introduzione del progetto BE-NATUR

sito del progetto http://www.be-natur.it/ 


 

 

     BIONET 2013 - 2014

zfnzdfnnd

BIONET: Rete regionale per la conservazione e caratterizzazione della biodiversità di interesse agrario. Il Programma, previsto dalla misura 214/H del PSR vede la collaborazione tra sette Enti che il 27 novembre 2012 hanno costituito un’Associazione temporanea di scopo al fine di avviare azioni mirate e concertate (caratterizzazione, raccolta), nonché di accompagnamento (informazione, diffusione) finalizzate al recupero e alla conservazione di razze in via di estinzione e di specie vegetali a rischio di erosione genetica.
Gli Enti che hanno dato vita alla Rete regionale sono: Veneto Agricoltura, Amministrazione provinciale di Vicenza, Università di Padova; Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie, Centro di ricerca per la viticoltura (CRA-VIT) di Conegliano (Treviso) e gli Istituto Superiore di Istruzione Agraria di Feltre (Belluno), Padova e Castelfranco Veneto (Treviso). Il Programma in rete, coordinato da Veneto Agricoltura, prevede sette Gruppi di lavoro e 34 sottoprogrammi che vedranno il coinvolgimento, per due anni, degli Enti associati in rete.

 Home sito BIONET 2013 - 2014

 


 

AQUOR

logo AGRONET 
PROGETTO “AQUOR” - Implementazione di una strategia partecipata di risparmio idrico e ricarica artificiale per il riequilibrio quantitativo della falda dell’alta pianura vicentina
Il progetto è iniziato nel settembre 2011 con un programma di lavoro di tre anni, è stato concepito come azione dimostrativa atta a favorire l’inversione dell’attuale trend di sovrasfruttamento delle risorse idriche sotterranee e a incrementare il tasso di ricarica idrogeologica degli acquiferi, con lo scopo di riequilibrare le falde dell’alta pianura vicentina e di garantirne l’uso sostenibile da parte delle generazioni attuali e future. L’iniziativa si basa sul coinvolgimento attivo degli attori interessati e mira a consolidare un impegno condiviso per la tutela quantitativa di uno dei patrimoni idrici sotterranei più importanti d’Europa.
Sportello tecnico: tel. 0445.865275
e mail: aquor.sportello@venetoagricoltura.org
Sede: Centro per la Biodiversità Vegetale e Fuori Foresta
Via Bonin - Longare, 4 - 36030 Montecchio Precalcino (VI)

Sito AQUOR 


 

ALTERENERGY 

 

logo AGRONET 
IPA
“Energy Sustainability for Adriatic Small Communities”
Programma di Cooperazione Transfrontaliero IPA Adriatico
(IPA Adriatic CBC Programme 2007-2013)
CBC: Cross Border Cooperation
Il progetto é iniziato nel settembre 2011 con un programma di lavoro di 4 anni

Obiettivo generale
Contribuire verso gli obiettivi europei per il 2020, promuovendo lo sviluppo di una comunità adriatica che sarebbe sostenibile da un punto di vista energetico, grazie a un uso più ampio di fonti di energia rinnovabili (RES) e di interventi di risparmio energetico (RUE).

Obiettivo specifico

Sviluppare modelli replicabili di gestione sostenibile delle risorse energetiche nelle piccole comunità adriatiche, migliorando la loro capacità di pianificare e gestire azioni integrate che si occupano di risparmio energetico e produzione di energia da fonti rinnovabili, attraverso un approccio partecipato che coinvolge gli attori locali e l´attuazione di progetti di intervento pilota.

Sito ALTERENERGY

 

UFFICIO MICOLOGICO

FUNGO 
Per poter vendere funghi epigei freschi spontanei e porcini secchi sfusi i commercianti (titolari o preposti alla vendita) devono sostenere un esame di idoneità al riconoscimento dei funghi posti in vendita (Legge regionale 23/96, art. 11, “Disciplina della raccolta e commercializzazione dei funghi epigei freschi e conservati”). L’Ufficio Micologico di Veneto Agricoltura nasce con il compito di fornire supporto nella gestione di questa problematica, fornendo informazioni su come acquisire l’idoneità alla vendita agli interessati e tenendo aggiornato l’elenco regionale dei soggetti riconosciuti idonei.

Per approfondimenti


AGRONET 

logo AGRONET Realizzazione di un network permanente di infrastrutture logistiche, distributive e di servizi nella filiera dei prodotti alimentari dell’area adriatica
Il progetto AGRONET ha come obiettivo la costituzione di una rete tra aziende di produzione agricola, imprese agroindustriali, operatori della logistica e società di servizi, dalla Puglia all’Albania. Il progetto di cooperazione economica, sociale ed istituzionale disporrà di un budget di due milioni e mezzo di euro da destinare al supporto finanziario per l’innovazione delle piccole e medie imprese. Tra gli obiettivi la definizione di regole condivise per la certificazione di aziende e prodotti, la creazione di un portale web di prodotti e aziende certificate, la creazione di un gruppo europeo per la cooperazione transfrontaliera (GECT) per la governance del settore agroalimentare.

Sito AGRONET


RiduCaReflui

logo Progetto RiduCaReflui – Riduzione del carico inquinante generato dai reflui zootecnici nell’area del bacino scolante della laguna veneta
Progetto finanziato dalla Regione Veneto con D.G.R. 4031 del 30/12/2008.
Il progetto prevede lo studio e la sperimentazione di soluzioni che permettano alle aziende zootecniche di operare entro i limiti della Direttiva Nitrati mediante la sperimentazione di diverse tecnologie di abbattimento e valorizzazione dell’azoto. Si intendono delineare percorsi modello per la gestione ottimale degli effluenti di allevamento considerando le potenzialità in termini energetici ed agronomici in un’ottica di filiera integrata del settore agricolo e zootecnico.
 
 Sito RiduCaReflui 
 


BIOVENETO

LOGO BioVeneto è realizzato nell’ambito del “Piano regionale di intervento per il rafforzamento e lo sviluppo dell’agricoltura biologica” della Regione del Veneto. Il Piano regionale, la cui realizzazione operativa è affidata all’Azienda Regionale Veneto Agricoltura, si sviluppa attorno a cinque azioni particolarmente importanti: la comunicazione verso il consumatore (BIO-PROMO), le dinamiche economiche (BIO-STUDIO), le tecniche produttive (BIO-DEMO), le capacità professionali degli operatori (BIO-FORM), e la promozione dei consumi (BIO-MARKET).

Sito Bioveneto



ECOBASCO

logoIl progetto vuole affrontare il complesso e delicato problema dei rapporti Agricoltura/Ambiente, in modo pluridirezionale, per acquisire e testare direttamente sul campo un ampio bagaglio di conoscenze che possano supportare scelte applicative rapide, oculate e convincenti.
Obiettivo principale, anche tenuto conto del contesto ambientale nel quale si andrà ad operare, è quello di tarare strategie agronomiche capaci di far convivere l’economicità attuale del processo produttivo con un’accettabile sostenibilità.

Sito Ecobasco

 



PROGETTO BIOCOLT
“Colture energetiche per il disinquinamento della laguna di Venezia”

logoVeneto Agricoltura è stata incaricata, con DGRV n. 2580 dell’agosto 2004, di produrre e organizzare progetti finalizzati alla riduzione del carico inquinante in particolare di nitrati, in aziende agricole inserite nella zona del bacino scolante della laguna di Venezia. La parte del progetto di competenza di Veneto Agricoltura riguarda l’organizzazione, il controllo e la divulgazione. Gli altri partner del progetto sono AREA Science Park e Ceta, che si sono occupate della realizzazione degli obiettivi del progetto stesso.

Sito Biocolt



PIANO SEMENTIERO - sementi certificate

sementiLa Regione del Veneto, nell’ambito delle attività previste dalla Legge n. 499/99 – Programma Interregionale “Sviluppo rurale – Servizi di sviluppo agricolo” ha affidato a Veneto Agricoltura l’attuazione del Progetto “Piano Sementiero – sementi certificate” (2005-2008) con questi obiettivi:
- stimolare la produzione di sementi certificate OGM free e biologiche;
- mettere a punto sistemi di tracciabilità di produzioni sementiere in collaborazione con l’ENSE (Ente Nazionale Sementi Elette);
- favorire l’attivazione di filiere di Prodotto di Qualità Superiore (PQS) e il mantenimento di idonee aree di produzione seme OGM free;
- contribuire alla salvaguardia della biodiversità vegetale.
Documentazione sulle quattro azioni progettuali e relazioni sulle attività svolte le trovi sul sito “Piano Sementiero – sementi certificate”.

Sito Piano Sementiero - sementi certificate

     

PIANO PROTEINE VEGETALI

proteineIl Progetto “Piano Proteine Vegetali” è stato realizzato (anni 2005-2007) da Veneto Agricoltura, con finanziamento della Regione del Veneto nell’ambito delle attività previste dalla Legge n. 499/99 – Programma Interregionale “Sviluppo rurale – Servizi di sviluppo agricolo”.
Obiettivi principali:
- realizzare modelli di filiere per Prodotti di Qualità Superiore (PQS) OGM free;
- favorire il mantenimento di equilibrati avvicendamenti colturali, limitando le monosuccessioni;
- recuperare le risorse prative regionali;
- realizzare la “carta della coltivabilità della soia” a scala regionale;
- rispondere a richieste del territorio, come ad esempio per l’arachide, con la stesura di bozze della “carta della coltivabilità” e del protocollo di rintracciabilità”.
Documentazione sulle sette azioni progettuali e relazioni sulle attività svolte le trovi sul sito “Piano Proteine Vegetali”.

Sito Piano Proteine Vegetali  



PROBIO BIOGAS

biogasLa Regione del Veneto unitamente alle Regioni Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Liguria, Marche, Puglia e Sicilia ha aderito al “Progetto Biogas” (nell’ambito del Programma Nazionale Biocombustibili “PROBIO”) presentato dalla Regione Lombardia - capofila - ed approvato con DM n. s/24075 del 21 dicembre 2005.
L’Azienda regionale Veneto Agricoltura è stata incaricata della Direzione Regionale Agroambiente e Servizi per l’Agricoltura a definire un programma operativo delle attività e iniziative considerando che la fase di “mappatura e analisi quanti – qualitativa della biomassa potenziale digestabile costituiva attività obbligatoria per tutti i partecipanti al progetto nei propri ambiti territoriali”.

Sito Probiogas  

 



COMPOST VENETO

logo compostCon l’intento di favorire una sempre maggiore utilizzazione del compost di qualità in agricoltura, la Regione del Veneto ha affidato a Veneto Agricoltura il coordinamento del Progetto Compost Veneto. Questo rientra nell’ambito degli interventi previsti per il disinquinamento della Laguna di Venezia, con la riduzione dell’apporto di nutrienti nel bacino idrografico scolante. Il progetto è tuttora in corso, la sua conclusione è prevista per settembre 2008.
Il Progetto Compost Veneto è strutturato in tre azioni
Azione 1 - Certificazione del Compost
Azione 2 - Sperimentazione e divulgazione dei risultati agronomici
Azione 3 - Utilizzo del Compost Veneto nel bacino scolante in laguna di Venezia

Sito compost Veneto

 

GIARDINI BOTANICI

giardini botanici Il progetto “Una rete dei giardini botanici alpini della montagna veneta” ha l’obiettivo di creare i collegamenti e favorire gli scambi di esperienze, di informazioni e di conoscenze sui giardini botanici alpini presenti sia in Italia, nella montagna veneta, che nel Tirolo austriaco.

Sito giardini botanici

     

CONFINI D’ACQUA

loghi interreg

Progetto realizzato nell’ambito dell’iniziativa comunitaria INTERREG IIIA PHARE CBC ITALIA SLOVENIA 2000-2006
Cofinanziato mediante il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FERS)

Biodiversità è parola entrata nel linguaggio comune. Tutti ne riconoscono il valore, consapevoli che la salvaguardia di quella grande e straordinaria ricchezza di forme di vita che popolano gli ambienti naturali del pianeta è un obiettivo di primaria importanza per il bene della collettività.
Veneto Agricoltura, nel perseguire tale obiettivo investe risorse importanti.
Lo fa non solo attraverso interventi attivi di tutela e valorizzazione ambientale, ma anche grazie ad una capillare informazione e diffusione di cultura.

Sito_Confini_d’Acqua  



VALLEVECCHIA

Logo VallevecchiaVallevecchia è un progetto di riqualificazione ambientale di un’area localizzata tra i centri di Carole e Bilione.
Vallevecchia è stata riconosciuta dalla Comunità Europea, come Zona di Protezione Speciale e Sito di Importanza Comunitaria.

 Sito_ValleVecchia 



INFOECOPRATICO

Logo InfoecopraticoIl Progetto InfoEcoPraticO è un percorso di approfondimento e divulgazione sul tema dell’ecocondizionalità cioè il rispetto di determinate norme in materia di sanità pubblica, salute degli animali e delle piante, salvaguardia dell’ambiente e benessere degli animali e delle Buone Condizioni Agronomiche ed Ambientali.  

Sito_Infoecopratico

 


LEGGE BOSCHI

Logo Lrggr BoschiLegge 2 Maggio 2003 - n.13
“Norme per la Realizzazione di Boschi nella Pianura Veneta” . La legge 13 del 2003 della Regione Veneto si prefigge di incrementare la qualità ambientale e territoriale della Pianura Veneta promuovendo l’impianto di boschi di pianura, edificati dalle sole specie autoctone di questo ambiente.

 

Sito Legge Boschi



LEADER +

Logo LEADER+LEADER è un Programma di Iniziativa Comunitaria finalizzato a promuovere lo sviluppo integrato e sostenibile delle aree rurali. Nello specifico, Leader+ 2000/2006 preceduto negli anni novanta dai programmi Leader I e II e conclusosi nel 2008 (grazie alla regola n+2) ha sostenuto l’attuazione di strategie di sviluppo, in particolar modo di quelle azioni in grado di migliorare e di rendere le aree rurali più dinamiche e flessibili. I principi di fondo su cui si è basato l’intervento di LEADER+ sono stati quelli di un approccio dal basso dove la definizione delle esigenze di sviluppo proviene direttamente dagli operatori locali attraverso progetti ed iniziative di carattere innovativo e dimostrativo. Il programma si è attivato nel territorio tramite l’azione dei Gruppi di Azione Locale (GAL), soggetti rappresentativi della società e dell’economia locale. Nella Regione Veneto, grazie a Leader+, gli otto GAL selezionati (Alto Bellunese, Prealpi e Dolomiti, Montagna Vicentina, Patavino, Baldo-Lessinia, Polesine Delta Po, Terre Basse già Antico Dogado, Venezia Orientale) hanno potuto contare su un finanziamento pubblico pari a oltre 28 milioni di euro. Per maggiori informazioni: leaderplus.venetoagricoltura.org  

Sito Leader Plus

 


LIFE DUNE

Logo LIFEProgetto per la salvaguardia del litorale veneto che mira a rinaturalizzare gli ambienti umidi retrodunali, gli ambienti aridi dunali, le aree a pineta.

Sito Life Dune 

 


PASSANTE VERDE

Il Passante VerdeIl Progetto per un parco lineare dal Comune di Vetrego all’innesto della A4 sul fiume Sile in comune di Quarto d’Altino da realizzarsi con l’obiettivo di riconnettere e ricucire il territorio attraversato dal Passante di Mestre.
Veneto Agricoltura partecipa al progetto per gli aspetti agroforestali e della definizione dei modelli colturali nell’interfaccia fra il passante e le aree agricole circostanti.

Sito Passante Verde