Sabato, 16 Dicembre 2017 CercaCerca  
Home page > Ultime notizie
DOC/IGP: scenario e tendenze evolutive (Denis Pantini)
Scarica qui la relazione in formato PDF (1 MB)
02.11.12 Caorle (VE): Cuneo salino, risposte europee

Veneto Agricoltura lead partner di “Life WSTORE 2”, progetto europeo con dotazione di circa 1 milione e mezzo di euro. Martedì prossimo (ore 09.30) a ValleVecchia a Caorle (Ve) l’avvio del progetto. Allo studio la gestione dell’acqua nelle zone costiere e saline. Un processo innovativo

Kick off meeting del progetto europeo Life WSTORE 2 a ValleVecchia a Caorle (Ve) il prossimo 06 novembre, alle ore 09.30. Un’attività che si occuperà della gestione dell’acqua nelle aree costiere e saline. Obiettivo dell’intervento la redditività dell’agricoltura da garantire e la salvaguardia dell’ambiente. Responsabile del progetto da circa 1 milione e mezzo di euro è Veneto Agricoltura, in collaborazione con CER (Consorzio di Bonifica Canale Emiliano Romagnolo), LASA (Laboratorio Analisi Sistemi Ambientali, dell’Università di Padova) e il VeGal (Gal Veneto Orientale).

Il cambiamento climatico minaccia le aree naturali e le attività economiche delle zone costiere particolarmente per la diminuzione della disponibilità di acqua di qualità e la intrusione di acque salmastre. Il tentativo sarà quello di realizzare e dimostrare l’efficacia di un processo innovativo finalizzato a gestire l’acqua meteorica nelle zone rurali costiere in modo da immagazzinare l’acqua di qualità (bassa salinità) e renderla disponibile in modo efficiente per il mantenimento delle zone naturali (Natura 2000), dell’agricoltura, delle attività turistico – ricreazionali.

Le operazioni principali consisteranno nella realizzazione di un sistema di analisi qualitativa e movimentazione dell’ acqua piovana per accumularla in un bacino per riutilizzarla nei periodi secchi; la verifica di nuovi ordinamenti colturali più adatti al nuovo sistema; la raccolta dati sugli effetti del sistema sulle aree naturali e agricole.

La giornata prevede l’incontro dei partner per la definizione delle decisioni principali e dei protocolli di lavoro, e il sopralluogo sul posto per la programmazione degli interventi.

09.08.2013 Novità Estate 2013 Cansiglio Pista per tutti

NOVITA’ ESTATE 2013, CANSIGLIO (BL-TV), PISTA "PER TUTTI"

  cansiglio faggetta

Nel cuore della Foresta del Cansiglio (BL-TV), il famoso Bosco da Reme della Serenissima Repubblica, è stata resa completamente percorribile e quindi fruibile, ma solo a piedi e in bicicletta, la stradina che attraversa la ex Base missilistica della Nato.

Come si ricorderà, con recenti interventi di ricomposizione ambientale Veneto Agricoltura ha riportato gran parte dell’area al suo aspetto ed equilibrio naturale, ricostituendo l’habitat dei prati, ricchi di fiori tipici della zona, grazie anche ad una sperimentazione effettuata in collaborazione con il Dipartimento di Agronomia dell’Università di Padova.

Quell’angolo di Cansiglio, le cui strutture aride e stucchevoli ricordavano fino a poco tempo fa gli anni della guerra fredda, ora ripropongono il profilo dolce della piana che sale verso la millenaria faggeta, che come si sa ricopre rigogliosa i lati del "catino" del famoso bosco dell’altopiano dell’Alpago. Una "cenosi" unica, voluta così nei secoli dalle popolazioni locali, dai veneziani, e dalle successive amministrazioni (Austria, Stato italiano, Regione Veneto-Veneto Agricoltura), fino ad oggi.

Adesso, accanto al nuovo parcheggio inaugurato l’anno scorso - un intervento significativo e impegnativo realizzato da Veneto Agricoltura utilizzando il materiale inerte proveniente dalla demolizione dei fatiscenti fabbricati che occupavano la ex Base, è stata allestita dall’Azienda un’area giochi, in legno, dove i bimbi possono divertirsi respirando spensierati l’aria pura del Cansiglio.

Il percorso, infine, è accessibile "a tutti": per questo è stato asfaltato, per ridurre al minimo le difficoltà, che comunque sono solamente legate alla dolce pendenza della salita verso il bosco.

05.01.2011 Farmers Market Veneti: oltre mezzo milione i consumatori
23.03.2010 Preservare la biodiversità
biodiversitàIn occasione del Consiglio europeo dei ministri dell’ambiente tenutosi nei giorni scorsi a Bruxelles, all’unanimità i Ministri hanno definito, quale obiettivo principale quello di arginare la perdita di biodiversità entro il 2020.
La Commissione europea è quindi stata “invitata” a presentare, dopo la decima conferenza delle parti alla convenzione sulla diversità biologica (Nagoya, ottobre prossimo) una strategia dell'UE per il dopo-2010.
La strategia europea deve guardare non solo alla sola rete di habitat naturali protetti e alle reti ecologiche, che devono essere rafforzate, ma anche ai vantaggi che la stessa biodiversità può portare  all'esistenza della vita umana sulla terra, alla qualità della vita e alla prosperità economica.
Radio Veneto Agricoltura
La mia nuova pagina

Inserire del testo

hjfgdhshfdshfdjs jdjjfks k sdr sdruedir

Manlio

 

Questo link mi permette di scaricare l'Allegato 1