Valutazione fertilità del suolo con tecniche biologiche


Campo di mais

Prova di valutazione sulla gestione della fertilità del suolo rispetto ad una rotazione condotta con metodo biologico. L’obiettivo generale del progetto è quello di sviluppare delle tecniche che permettano di razionalizzare le operazioni colturali in agricoltura biologica, con particolare riguardo alla fertilizzazione organica, sfruttando le potenzialità chimiche e biochimiche di composti di origine naturale nei confronti delle piante e del terreno.

SenapeMais

La prova riguarda l’evoluzione della fertilità dei terreni agrari gestiti secondo il metodo agricolo biologico nel medio periodo. Nella sperimentazione è prevista un’organizzazione complessa e di medio periodo, con possibilità di prolungamento, nella quale vengono messe a confronto diverse successioni in agricoltura biologica, con diverse varianti di fertilizzanti che, nel caso specifico, sono di produzione della ditta ILSA (bioproteine e fertilizzanti di Arzignano-VI (http://www.ilsagroup.com/) che sono ammessi per l’utilizzo in agricoltura biologica.
E’ previsto anche l’uso di colture intercalari da taglio o da sovescio (es. loiessa, senape), al fine di aumentare la dotazione organica del suolo, di azoto (nel caso di leguminose) e di contenere lo sviluppo della flora spontanea (infestante) nei periodi di non coltura.
La difficoltà maggiore riscontrata durante la prova sono state le erbe infestanti. Non potendo intervenire con diserbi si è ripetutamente usato lo strigliatore.
Nel 2004 si è usata la SENAPE (Sinapis alba) come coltura di copertura, per cercare di limitare l’infestazione che causava la LOIESSA (Lolium perenne).

Per i primi risultati fare riferimento alla relazione parziale in allegato, i risultati finali perverranno nel corso del 2005. Dopo tre anni di collaborazione con lo Studio Agronomi Associati e l’azienda ILSA, la prova di “Gestione della fertilità del suolo in agricoltura biologica” può considerarsi conclusa. I risultati finali verranno elaborati nel corso del 2005.

Articoli simili

Progetto Emys

19/08/2006