Tag "Normativa"

Bollettino Colture Erbacee n°19/2021 del 1.4.21 – NORMATIVA : REVOCA PRODOTTI FITOSANITARI NEMATOCIDI ED ERBICIDI

01/04/2021

1) Revoca nematocidi contenenti la sostanza attiva FENAMIPHOS La Direzione generale per l’igiene e la sicurezza degli alimenti e della

Bollettino Colture Erbacee n°17/2021 del 24.03.21 – NORMATIVA: revoca prodotti fitosanitari contenenti la sostanza attiva Mancozeb

24/03/2021

A decorrere dal 1 febbraio 2021 sono revocate tutte le autorizzazioni all’immissione in commercio rilasciate su territorio nazionale di prodotti

Bollettino Colture Erbacee n°27/2020 del 28.04.2020 – NORMATIVA: revoca autorizzazioni prodotti fitosanitari a base di Alpha-cypermethrin e Thiacloprid

28/04/2020

1) Revoca di alcuni prodotti fitosanitari a base della sostanza attiva ALPHA-CYPERMETHRIN

Bollettino Colture Erbacee n.14 del 26.2.20 – NORMATIVA

26/02/2020

  Revoca dei prodotti fitosanitari a base della sostanza attiva LUFENURON (Comunicato

Bollettino Colture Erbacee n. 13 del 25.2.20 – NORMATIVA

25/02/2020

Revoca dei prodotti fitosanitari contenenti la sostanza attiva CHLORPYRIFOS-METHYL (Comunicato pubblicato sul

Bollettino Colture Erbacee n. 8 del 14.2.20 – NORMATIVA

13/02/2020

Revoca di alcuni prodotti fitosanitari a base della sostanza attiva TRIBENURON METILE

Bollettino Colture Erbacee n. 7 del 13.2.20 – NORMATIVA

13/02/2020

Revoca di alcuni prodotti fitosanitari contenenti la sostanza attiva METIOCARB (Comunicato pubblicato

Bollettino Colture Erbacee n. 5 del 7.2.20 – NORMATIVA

06/02/2020

Revoca di alcuni prodotti fitosanitari a base della sostanza attiva ISOXAFLUTOLE (Comunicato

Bollettino Colture Erbacee n. 77 del 21.11.19 – NORMATIVA

21/11/2019

REVOCA DEI PRODOTTI FITOSANITARI contenenti la sostanza attiva TRIADIMENOL (Comunicato Ministero della salute 24 ottobre 2019) A seguito della scadenza,

Bollettino Colture Erbacee n. 76 del 11.11.19 – NORMATIVA

11/11/2019

REVOCA DEI PRODOTTI CONTENENTI LA SOSTANZA ATTIVA METHOMYL  Con comunicato del 18 settembre 2019, il Ministero della salute ha reso

1 2 3 5